Verona, i Sonohra chiudono il tour al teatro Comploy

L'appuntamento è per il 19 dicembre alle 18

Verona, un concerto esclusivo dedicato alla propria città. Domenica 19 dicembre alle 18 al teatro Camploy i Sonohra chiuderanno il loro tour con lo spettacolo “Un regalo per Verona”, un concerto rivisitato per l’occasione nel quale saranno accompagnati da una band d’eccezione.
I Sonohra, i fratelli Luca e Diego Fainello, sono reduci dal #viailsipariotour2021 che, dalla data zero del 22 luglio al Teatro del Tempio di Modena, li ha portati ad esibirsi in teatri e locali di tutta Italia in uno spettacolo energico, coinvolgente e completamente autoprodotto.
Durante il tour i Sonohra hanno eseguito l’ultimo singolo “Arizona”, così come i grandi successi del passato “L’Amore”, con cui vinsero la Categoria Giovani a Sanremo 2008, “Love Show” e “Si chiama libertà”, tre canzoni dell’album “Liberi da sempre” che ha vinto un disco di platino.
Nei vari live i fratelli veronesi, che si sono esibiti senza band al completo, hanno ottenuto un ottimo successo, culminato con un sold out al Let It Beer di Roma, lo scorso 6 novembre.
Per la serata di Verona tante sono le sorprese in programma. Anzitutto la presenza della band che suonerà dal vivo accompagnando i due artisti; quindi l’annuncio del nuovo progetto discografico di cui i fratelli Fainello saranno protagonisti nei prossimi mesi.
Il concerto è stato presentato in sala Arazzi dall’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando, i Sonohra Luca e Diego Fainello e il manager Manuel Tavoni.
“Con la loro musica, il loro impegno e passione, i Sonohra veicolano in Italia e all’estero il nome della città di Verona – ha detto l’assessore Rando -. Di questo ne siamo orgogliosi, così come siamo contenti che abbiano potuto fare della loro passione il proprio lavoro. Nonostante il successo raggiunti, hanno mantenuto forte il legame con Verona e sempre alta l’attenzione verso i più bisognosi, con numerose iniziative di beneficienza. Natale è la festa della famiglia, è bello che i Sonohra abbiamo scelto di chiudere il tour nella loro città e tra le persone che gli vogliono bene”.
“Speriamo di lasciarci presto alle spalle il difficile periodo che il settore musicale ha attraversato – ha affermato Luca Fainello –. Chiudere il tour a Verona è un grande onore. Per l’occasione abbiamo creato uno spettacolo ad hoc, ed annunceremo un progetto che inizierà in primavera e che ci riporterà alle nostre origini -.
“Suonare a Verona non è mai banale, ma speciale – ha aggiunto il fratello Diego -. Ci divertiamo sempre, per questo siamo molto emozionati e non vediamo l’ora di esibirci davanti al nostro pubblico”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...