Verona, Davide Van De Sfroos e Omar Pedrini ultimi appuntamenti musicali del Mura Festival 2021

Da ottobre protagonista lo sport

Verona, ultima settimana di eventi musicali al Bastione di San Bernardino, dove il Mura Festival, ideato e promosso dal Comune di Verona nei quartieri di San Zeno, Veronetta, Borgo Trento e Torricelle, nel contesto della cinta magistrale, patrimonio Unesco,  propone un ricco palinsesto di artisti. Continueranno invece le attività sportive fino al 31 ottobre, mentre dal 15 al 31 ottobre, al Bastione di San Zeno si apriranno le danze con la Festa del Bambino.
Questa sera alle ore 20 appuntamento con vinili su tela, sulle note di Fred Buscaglione con ai pennelli Stéphanie Océan Ghizzoni.
Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building
Mercoledì doppio appuntamento musicale a partire dalle 18.30 con Davide Van De Sfroos, che presenterà con un mini-live acustico, il nuovo disco Maader Folk, che sancisce il ritorno del cantautore sulle scene musicali a distanza di sette anni dall’ultimo lavoro in studio. Un viaggio in 15 tracce che Van De Sfroos ha deciso di intraprendere per abbracciare ancora una volta un linguaggio che è di tutti, radicato nei valori della cultura italiana, e spogliarsi da qualsiasi tipo di bandiera. L’evento realizzato in collaborazione con Libreria La Feltrinelli, in caso di maltempo si svolgerà presso la libreria in via Quattro Spade, 2 con un firmacopie del disco.
A seguire, alle ore 21, Gin’n’Jazz sulle note degli RMB trio per una serata all’insegna della buona musica jazz con Simone Rigoni alla tromba, Francesco Bozzola alla chitarra e Luca Manfredi alla batteria.
La settimana continua alla grande con l’ultimo appuntamento di Storytellers, giovedì alle 21, con ospite Omar Pedrini. Il cantautore e chitarrista, nonché ex leader dei Timoria si racconterà dai tempi della band alla carriera solista tra parole e musica. A condurre la serata Fabio Casarotti.
Venerdì alle 21 QLOOM vs VENICEBERG, la club culture a confronto.
Sabato alle 21.30 è la volta dei Niù Tennici. Formatisi nel 1991 a Verona e composti da Cora Mantovanelli (voce), Flavio Gecchele – Geky (tastiere, voce), Giorgio Rainero -Rana (batteria), Roberto Abate – Voby (chitarra), Franco Veronese -Uilli (sax), Lele Rama (chitarra), Stone Sennaya -Djah Stone (basso), Nicola Pasetto – Nico (tromba), Vito Castelar (Sax & Flute), Matteo Zambonin (trombone), Kristian Facchinetti (Sax), sono il primo gruppo raggamuffin italiano. Festeggeranno proprio sul green stage di Mura Festival i 30 anni di “Affitta una Ferrari”, il loro singolo d’esordio.
Dopo il grande successo registrato, domenica 3 ottobre il Mura Ludica Buskers Festival torna ad animare il bastione di San Bernardino. Dalle 15.30 alle 18.30 ci sarà animazione con giocolieri e acrobati e performance di tessuti aerei. A seguire, alle 20.30 grande finale con i Briganti del Folk Cico e Ale, in un racconto musicale che vuole dare una panoramica sul folk popolare italiano, attraverso i grandi cantautori che sono un patrimonio importante della cultura italiana, da Dalla a De Andrè, da Mannarino alla Bandabardò, da Bubola ai Modena City Ramblers. E ancora accenni a Finardi, Guccini, Battiato, Branduardi, Capossela, Bennato ed alcune canzoni autorali scritte da Zecchini, già parte del repertorio di Sibelius, e Les Cigales. Da 25 anni i due condividono un lungo percorso di ricerca e autentiche canzoni, con accenni a personaggi e fatti realmente accaduti che riporteranno anche questa sera a tutto il pubblico presente.
Mura Festival tornerà domenica 17 ottobre con musica, jam session e il Premio alla Carriera a Francesco Casale. Nella stessa giornata, all’interno del Festival si svolgerà inoltre “Benvenuti Nuovi Nati”, una mattinata di condivisione dedicata ai neo-genitori e i nati del 2020 per festeggiare l’ingresso dei nuovi cittadini in società. Non mancheranno talk a cura di psicologi, pediatri, pedagogisti, associazioni e realtà del territorio che si occupano di servizi di accompagnamento alla nascita. L’evento è parte del progetto Benvenuti Nuovi Nati del Comune di Verona – Servizi Demografici.
L’ingresso all’area della manifestazione è sempre gratuito e alcune delle attività sono fruibili previa iscrizione. Si svolge in sicurezza seguendo la vigente normativa anticovid-19 e non è necessario presentare il Green pass. Il calendario di appuntamenti e attività, in costante aggiornamento e costo dei singoli eventi/attività è disponibile online sul sito www.murafestival.it.
L’area food, wine and drink è aperta dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 24 sabato e domenica dalle ore 11 alle ore 24.
Questo weekend aperta anche a pranzo dalle 12 alle 15.
Nelle giornate di sabato e domenica, Mura Festival accoglie l’artigianato creativo e le produzioni handmade all’interno del Gipsy Market aperto al pubblico dalle ore 10.

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...