Trieste, “Una luce sempre accesa”: dall’11 novembre tre appuntamenti dedicati al tango

Venerdì 11 novembre e giovedì 24 novembre alle ore 20.30 e domenica 4 dicembre alle ore 18.00, presso la Sala Luttazzi del Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste all'interno del cartellone "Una luce sempre accesa", organizzato dal Comune di Trieste, si terranno gli ultimi appuntamenti del 2022 della trentacinquesima edizione di Note del Timavo. Riguarderanno la sezione dedicata al Tango, con divagazioni musicali, ma non troppo.

Trieste, “Una luce sempre accesa”: dall’11 novembre tre appuntamenti dedicati al tango.

Si tratta – sottolineano i promotori della manifestazione – di un ritorno a casa per “Tango da Pensare”, fondato nel 1998 proprio nel capoluogo giuliano, proposto nel corso degli anni in vari siti della nostra regione e con radici profonde da quasi vent’anni nel periodo estivo presso il Castello di Colloredo di Monte Albano.

L’organizzazione delle serate è a cura dell’Associazione Culturale Punto Musicale con la direzione artistica di Carla Agostinello. La rassegna gode del contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la collaborazione del Comune di Trieste e si avvale del patrocinio di Fundacion Astor Piazzolla di Buenos Aires presieduta da Laura Escalada Piazzolla, moglie di Astor e madrina di Tango da Pensare dal 1998.

Si parte venerdì 11 novembre, alle ore 20.30, con “Argentango.Tango & dintorni“, un programma che spazierà tra tango, latin, jazz, presentato da un artista dalla cifra stilistica molto particolare e di casa nei programmi di “Tango da Pensare”, Natalio Mangalavite, pianoforte, voce.

Pianista, percussionista, arrangiatore e compositore, nato a Cordoba dove ha studiato, Mangalavite si sposta in varie capitali europee prima di approdare a Roma, dove, tra l’altro, ha collaborato in qualità di pianista e arrangiatore per Ornella Vanoni per più di vent’anni.

L’ultimo progetto, il disco “Juengo”, con Martin Bruhn. La sua musica è di matrice latina con tante influenze; l’Argentina, in primo luogo, ma anche il Brasile, l’Uruguay, l’Italia, l’impressionismo francese e il flamenco.

Il secondo evento, in programma giovedì 24 novembre, sempre alle ore 20.30, propone “Tango Nuevo”, Astor Piazzolla a trent’anni dalla morte (4 luglio1992). Con Quartetto Contemporaneo, composto da Gianni Iorio, considerato uno dei migliori bandoneonisti d’Europa, Rocco Roggia, violino, Carla Agostinello, pianoforte, Roberto Dalla Vecchia, contrabbasso.

A conclusione degli eventi 2022, domenica 4 dicembre, alle ore 18.00, “Attorno alla Maria de Buenos Aires“, un particolare viaggio tra le pagine più poetiche di Horacio

Ferrer musicate da Astor Piazzolla e le ballate più rappresentative e famose del grande compositore. E qui, grandi interpreti internazionali votati a questo genere musicale, le caratteristiche voci di Ana Karina Rossi, cantante internazionale nata a Montevideo e ad oggi residente a Parigi e l’argentino Rubèn Peloni, una delle voci più autorevoli e richieste

del tango internazionale attuale. Con Massimiliano Pitocco al bandoneòn e Carla Agostinello al pianoforte. Coreografie degli argentini Margarita Klurfan e Walter Cardozo.

L’ingresso agli spettacoli è a offerta libera. Informazioni dettagliate e programma completo su www.puntomusicale.org.

Trieste, “Una luce sempre accesa”: dall’11 novembre tre appuntamenti dedicati al tango

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...