Trieste, in arrivo il convegno nazionale sul tema dei giovani “interrotti”

Gli appuntamenti il 16 e 17 dicembre

Trieste, in arrivo il convegno nazionale sul tema dei giovani “interrotti”.

Il Comune di Trieste – Assessorato ai Giovani, in occasione dell’Anno Europeo dei Giovani 2022 e all’interno del progetto CAD Coinvolgimento Attivo Democratico, attivato grazie al bando “Fermenti in Comune” di ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani ha organizzato delle giornate di studio sul tema dei giovani in condizione di NEET (Not Employed, in Education or in Training) per i prossimi 16 e 17 dicembre, stimolando un primo confronto tra punti di vista a livello europeo, nazionale e locale.

L’iniziativa, dal titolo “Quelli che non… percorsi ed interventi per gli invisibili” curata dal PAG Progetto Area Giovani, nasce a seguito del dibattito sui media delle scorse settimane, e anche dall’esperienza di un percorso formativo di ANCI a livello nazionale proprio sul tema dei ragazzi NEET; l’iniziativa si collega alla Linea di Azione 7 Trieste Youth Challenge di CAD, costituendone l’evento conclusivo con la premiazione dei vincitori del concorso Donart (visibile sul sito pag.comune.trieste.it).

Il focus sul ben noto fenomeno dei giovani in condizione NEET, oggetto di molti interventi e riflessioni da parte delle istituzioni pubbliche, che vede stabilmente l’Italia attestarsi ai più alti livelli europei, rappresenta una vera e propria emergenza. Si evidenzia dunque, dal dibattito in corso, la necessità di azioni precoci e coordinate da parte di istituzioni e agenzie formative/educative che si interfacciano con i giovani, in un’ottica di condivisione di informazioni, categorie e linguaggi.

L’intento del Comune di Trieste, pertanto, è quello di dare un fattivo contributo riavviando, con questa prima giornata di studio, un confronto in rete tra gli stakeholders, per affrontare il quadro del fenomeno e per produrre risposte sinergiche, magari puntando a creare un vero e proprio osservatorio NEET che, da un punto di vista strategico, potrebbe costruire risposte efficaci ed innovative, soprattutto nella delicata fase di individuazione, ingaggio e motivazione dei giovani.

Le due giornate di studio saranno articolate in una prima serata che si svolgerà venerdì 16 dicembre (dalle ore 19.00 alle ore 21.30), che proporrà la prima proiezione a Trieste al Polo Giovani/Youth Center Toti del film “Futura” (ITA, 2021), una ricognizione dell’universo giovanile, dei suoi drammi e sogni, alla presenza del sociologo Stefano Laffi, collaboratore attivo dei registi.  La proiezione sarà preceduta da uno speech con Laffi per introdurre, con un aperiPAG, il tema della serata.

Sabato 17 dicembre dalle ore 9.00 presso il MIB School of Management (in Largo Caduti di Nassiriya, 1) avrà luogo l’importante confronto tra esperti di livello europeo, nazionale e locale “Quelli che non … percorsi ed interventi per gli invisibili”,  sulla tematica dei giovani in condizione di NEET, affrontando diversi aspetti del fenomeno che riguarda certamente da vicino gli operatori della scuola,  dei ricreatori,  educatori e specialisti di servizi rivolti ai giovani,  gli youth workers ma anche le famiglie, che spesso si scontrano contro crisi dei loro figli adolescenti e giovani adulti che non sanno come leggere e come affrontare.

L’iniziativa, frutto di una sinergia tra il PAG Progetto Area Giovani e l’Ufficio Comunicazione del Comune di Trieste con lo sportello Eurodesk e il servizio Europe Direct Trieste, vedrà a latere anche dei momenti di confronto con gli operatori regionali delle città capoluogo.

Per partecipare agli eventi del 16 e 17 dicembre è necessaria la prenotazione scrivendo alla casella di posta elettronica: [email protected]

Informazioni e programma su pag.comune.trieste.it e Facebook e Instagram del Progetto Area Giovani.

Il programma dettagliato è disponibile al seguente link:  https://bit.ly/3FrGVld

 

Trieste, in arrivo il convegno nazionale sul tema dei giovani “interrotti”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...