Trento, il 17 settembre inaugura “Ensemble” la personale di Luca Valenzin a Torre Mirana

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino a venerdì 1 ottobre nelle giornate di martedì e giovedì dalle 15 alle 18, venerdì e sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18

Trento, aprirà venerdì 17 settembre nella sala Thun di Torre Mirana Ensemble – Vieni a vivere l’amore, personale di Luca Valenzin. Una mostra/installazione, in cui le protagoniste sono sculture di corpi che si fondono, scontrano e intrecciano, celebrando l’amore. Le sculture sono in gesso, un materiale fragile e robusto allo stesso tempo, e senza testa, a sottolineare l’irrazionalità della pelle che si cerca e un invito al visitatore: “Metteteci voi la testa!”. La mostra è un percorso circolare che si apre con l’invito a vivere l’amore e si chiude con l’aforisma di F. Nietzsche: “Vale più un minuto del tuo corpo, che tutta la somma delle mie ragioni”.

Luca Valenzin

Luca Valenzin nasce e si forma a Venezia. Nel 1980 si iscrive all’Accademia di Belle Arti ma dopo pochi anni lascia gli studi per dedicarsi completamente all’arte. A 23 anni riesce a vivere esclusivamente dei suoi lavori: non solo quadri, ma anche installazioni e performance. Fonda il gruppo multimediale Napalm con cui si esibisce tre volte in Austria e in Germania. A metà degli anni ’80 si addensano nuvoloni scuri sulla sua vita e imbocca strade molto pericolose. È così che Luca ripercorre la storia di Icaro: troppo vicino al sole, si brucia. Perde tutto e la morte lo sfiora più di una volta. Ma è un survivor e si riprende trasferendosi negli Stati Uniti a San Francisco, Seattle e New York dove lavora prima come carpentiere e poi come interior designer/project manager. Arrivano gli anni ’90 e la moda delle discoteche: Luca ritorna nel Bel Paese per ristrutturarle e arredarle in modo creativo. Si trasferisce a Venezia e infine a Trento dove attualmente lavora all’Università di Trento nel settore Comunicazione.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...