Trento, i concerti di Punto Gezz e N.a.n.o feat Kokebi per gli ultimi due appuntamenti di “Palchi in movimento”

Il progetto è stato organizzato a cura della compagnia TeatroE

Trento, mercoledì 15 e giovedì 16 settembre sono le date degli ultimi due concerti del progetto Palchi in Movimento – Musica che orbita attorno alla città, una rassegna di concerti che nell’arco dell’estate ha visto sei appuntamenti nei parchi della periferia di Trento. Il progetto è nato da un’iniziativa del Comune di Trento ed è stato organizzato a cura della compagnia TeatroE, che gestisce il Teatro di Villazzano, in collaborazione con ariaTeatro, che gestisce il Teatro di Meano e il Teatro Comunale di Pergine, e con La Bottega della Musica.

Gli ultimi due appuntamenti per il mese di settembre, che chiuderanno appunto la rassegna, sono previsti per mercoledì 15 e giovedì 16 settembre. La prima data vedrà l’esibizione nell’Arena del Giardino Cassa Rurale di Povo (inizio ore 21.00) del gruppo trentino Punto Gezz con il batterista e noto speaker radiofonico Gabriele Biancardi. Il 16 settembre alle 20.30, invece, saliranno sul palco alla Terrazza Panoramica Busa degli Orsi, N.A.N.O feat Kokebi introdotti in apertura da Felix Lalù.

Quest’ultimo appuntamento è stato anticipato alle 20.30 poiché avrà una particolare caratteristica di eco-sostenibilità: grazie al lavoro del Comune di Trento e alla collaborazione di Trentino Trasporti, sarà possibile salire a Sardagna con la funivia per poi scendere comodamente dopo la fine del concerto, per un evento più green!


Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Per quel che riguarda il primo concerto (che si terrà al Teatro di Villazzano in caso di maltempo) Punto Gezz è sinonimo di ricerca musicale, riarrangiamento, riscoperta. Le sonorità swing e jazz danno nuovo lustro a brani, celebri e non, che si annidano in qualche angolo della memoria collettiva. Da Mina a Britney Spears passando per gli Wham!, il quintetto cuce nuovi abiti a quasi un secolo di musica.

Il concerto di chiusura della manifestazione (che si terrà al Teatro di Meano in caso di maltempo) sarà un electro-pop dinamico dal quale prende vita un cantautorato “alto” in grado di richiamare emozioni col suono ancor prima che con le parole. Emanuele Lapiana, in arte N.A.N.O., utilizza la voce come un pittore impressionista utilizzerebbe la luce e si appoggia ad una impalcatura musicale che, seppur piantata nella forma canzone, si concede numerose divagazioni, pescandole da una ricca tavolozza di generi musicali. In duo, propone una versione elegante e rarefatta dei suoi brani più celebri. In apertura Felix Lalù, il quale spazia dai ritmi della tradizione al metal in un continuo ping pong di generi e suoni, melodie prese in prestito dai cori della montagna e altre figlie della trap. I temi popolari ambientati ai giorni nostri, vangati, dissodati e poi avvelenati e colti, raccontati con irriverenza ed arguzia.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...