Skira per Bookcity 2018: tutti gli appuntamenti

224

Anche quest’anno Skira editore sarà presente a Bookcity con sei imperdibili appuntamenti:

VENERDÌ 16 NOVEMBRE:

-Un caffè in Galleria
Venerdì 16 novembre ore 10.00 – Caffè Galleria, Galleria Vittorio Emanuele II con Maria Canella, Angelo Foletto, Andrea Kerbaker, Giulia Lami, Alberto Mattioli
Galleria. La ricetta di un successo.

Il volume è uscito nel 2017 in occasione dei 50 anni del ristorante Caffè Galleria, uno dei locali storici dal salotto di Milano. L’incontro, tra i tavoli del ristorante, è l’occasione per parlare di questi luoghi affascinanti dove si svolgono “riti” quali il dopo teatro della Scala, gli incontri tra scrittori e giornalisti, ma anche il primo approccio di molti turisti alla cucina, una socialità e all’atmosfera tipicamente meneghina. Ai partecipanti verrà offerto un caffè con i dolci del maestro pasticcere che da anni lavora riscuotendo successo a livello internazionale.

-Bob Dylan e le iconiche fotografie per Blonde on Blonde
Venerdì 16 novembre ore 18.00 – Palazzo Reale, Sala Conferenze, Piazza Duomo 14 con Enzo Gentile, Giovanna Calvenzi e Saturnino
Dylan/Schatzberg. Fotografie 1965-1966

Il servizio fotografico che immortalò Dylan all’apice della sua carriera mentre registrava il disco della svolta “elettrica” Blonde on Blonde; immagini ormai nella storia -i ritratti di studio, le fotografie in sala di registrazione, le rarità, i concerti – accompagnate da due splendidi testi: Una notte con Bob Dylan di Al Aronowitz pubblicata sul New York Herald Tribune nel 1965 e l’intervista a Schatzberg di Jonathan Lethem, celebre scrittore e saggista statunitense.

SABATO 17 NOVEMBRE:

-Le disavventure di celebri musicisti e attori finiti agli arresti
Sabato 17 novembre ore 18.00 – Teatro Dal Verme, Sala piccola con Gaetano Liguori, Michele Monina, Massimo Picozzi, Massimo Poggini e l’autore
Roberto Manfredi, Artisti in galera

“Questo libro è solo un’esplorazione. Non intende assolvere né condannare nessuno. Documenta solo fatti realmente accaduti a tanti artisti che sono divenuti testimoni e protagonisti della cultura di intere generazioni. Non sono biografie di artisti comunemente definiti ‘maledetti’, sono solo persone che hanno scelto di percorrere strade diverse, percorsi esterni e pieni di insidie per sentirsi ‘disperatamente’ più vivi e dare un senso alle loro esistenze, molto spesso bruciate in un lampo”

DOMENICA 18 NOVEMBRE

-Era una notte buia e tempestosa: gli incipit più famosi
Domenica 18 novembre ore 11.00 – Laboratorio Formentini per l’Editoria con Mauro Novelli e gli autori Giacomo Papi, Riccardo Renzi, Antonio Stella
Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit. 2001 modi per iniziare un romanzo

Questo libro raccoglie duemila inizi di romanzi e li classifica secondo generi, vizi, virtù, epoche e paesi. È un libro dei libri, la dimostrazione che all’inizio c’è davvero la parola e che, dopo la parola, segue poi il resto. Nuova edizione aggiornatissima, da leggere, consultare, con cui giocare, che ci rivela cose insospettabili sugli autori e i romanzi che più abbiamo amato.

-Grandi film illustrati graficamente
Domenica 18 novembre ore 12.00 – Anteo Palazzo del cinema, Sala Obraz, Piazza XXV Aprile 8. Con Mario Piazza e gli autori Matteo Civaschi e Marco Dalbesio
Minimal Film. L’universo del cinema rappresentato graficamente

Minimal Film, il nuovo esperimento di Shortology, consiste nel rappresentare l’emozione del cinema attraverso la sintesi estrema e la semplicità delle forme. È un libro di cinema raccontato attraverso la magia visiva del graphic design o un libro di graphic design raccontato attraverso la magia evocativa del cinema. Un libro sulle emozioni, sui solchi indelebili che il cinema ha lasciato nel nostro immaginario di spettatori e amanti della settima arte.

-La rivista d’arte, musica e letteratura più bella del mondo. La Secessione Viennese tra il 1898 e il 1903
Domenica 18 novembre ore 17.00 – Castello Sforzesco, Biblioteca d’Arte con Marco Carminati e l’autore Valerio Terraroli
Valerio Terraroli, Ver Sacrum. La rivista d’arte della Secessione Viennese. 1898-1903

La rivista Ver Sacrum, organo di stampa della Secessione viennese, nei sei anni di vita pubblicò 471 disegni, 55 litografie e calcografie e 216 xilografie. Ideata da Gustav Klimt, Max Kurzweil e da Ludwig Hevesi, racchiuse tra le sue pagine, oltre ad importanti interventi sulla letteratura, la musica e le arti contemporanee, una ricchissima messe di incisioni invenzioni decorative dei maestri della Secessione. Obiettivo: educare il pubblico al gusto moderno e dar vita a un’opera d’arte totale: ogni numero, nella fusione tra parole immagini, note musicali e invenzioni grafiche, era un’opera d’arte in sé, una perfetta rappresentazione degli ideali secessionisti.

Piccole grandi occasioni per avvicinarsi a temi d’arte, cinema, musica e letteratura con storie avvincenti.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...