Savona, la violinista Antje Weithaas e il pianista Paul Rivinius in concerto al Teatro Chiabrera

L'appuntamento è per sabato 29 gennaio alle ore 21

Savona, la violinista Antje Weithaas e il pianista Paul Rivinius in concerto al Teatro Chiabrera

La Rassegna musicale del Chiabrera 2021/2022 ospiterà il concerto della violinista Antje Weithaas e del pianista Paul Rivinius.
Il carisma di Antje Weithaas e la sua presenza sul palcoscenico affascinano senza mai mettere in ombra le opere che l’interprete affronta: la musica viene sempre prima di tutto. Antje Weithaas sa valorizzare ogni dettaglio del pensiero musicale con una irresistibile intelligenza e sapienza tecnica. Fra le interpreti più richieste al giorno d’oggi, l’artista ha un repertorio amplissimo che spazia dal 600 ai giorni nostri. Come solista, Antje Weithaas ha lavorato con le più celebri orchestre tedesche: Bamberg Symphony, Deutsches Symphonie- Orchester di Berlino, Los Angeles Philarmonic, BBC Symphony, Philarmonia Orchestra, San Francisco Symphony, con le più rinomate orchestre del Nord Europa e dell’Asia, collaborando con illustri direttori quali Vladimir Ashkenazy, Sir Neville Marriner, Marc Albrecht, Yakov Kreizberg, Sakari Oramo , Carlos Kalmar e Yuri Temirkanov. Nel corso della stagione 2015/16 sarà ospite del Teatro La Fenice di Venezia, della Dresden Philarmonic con Dimitri Kitajenko, ed effettuerà una tournée come solista con la Camerata Bern nell’America del Sud. Il Quartetto Arcanto, fondato assieme al violinista Daniel Sepec, alla violista Tabea Zimmermann e al violoncellista Jean-Guihen Queyras, occupa una parte importante dell’attività dell’interprete. Negli ultimi anni tutte le maggiori sale del mondo hanno ospitato questo formazione, con la quale la violinista ha inciso molti CD per Harmonia Mundi con opere di Bartok, Schubert, Ravel, Mozart, Dutilleux e Brahms. L’artista ha pubblicato di recente i concerti per violino di Beethoven e Berg con la Stavenger Symphony Orchestra e la direzione di Steven Sloane, le Sonate e Partite di Bach, assieme alle Sonate di Ysaÿe per l’etichetta Cavi-music. Per la CPO ha inciso le opere di Bruch per violino e orchestra con la NDR Radio Philarmonic e la direzione di Hermann Bäumer, e con la Camerata Bern lavori di Mendelssohn , Beethoven e Brahms. Antje Weithaas ha iniziato lo studio del violino a quattro anni, perfezionandosi alla Hochschule Hans Eisler di Berlino con il Prof. Werner Scholz. Vincitrice dei Concorsi Kreisler nel 1987, Bach di Lipsia nel 1988 e Joachim di Hannover nel 1991, l’artista è dal 2004 docente all’Università delle Arti di Berlino. Suona un violino di Peter Grainer del 2001.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...