Rovigo, presentato il festival internazionale Deltablues 2021, arrivato alla XXXIV edizione

Dal 17 giugno al 18 luglio il Polesine sarà protagonista di eventi musicali

Rovigo, la musica del festival internazionale Deltablues, torna a farsi sentire più forte che mai. La trentaquattresima edizione dell’attesissima kermesse Polesana è infatti pronta a partire.
L’evento è stato presentato questa mattina a palazzo Nodari dall’organizzatore Claudio Curina con l’assessore ad eventi e manifestazioni Roberto Tovo e dai rappresentanti dei vari enti partecipanti.
Da giovedì 17 giugno fino a domenica 18 luglio, il Polesine sarà protagonista assoluto di tutta una serie di concerti, che sicuramente troveranno il gradimento dell’affezionato pubblico.
Ente Rovigo Festival, grazie all’importante sostegno economico della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e delle Amministrazioni Comunali partner di Rovigo, Adria, Lendinara, Loreo, è infatti riuscito ad allestire un programma di serate, che oltre ad avere per protagonisti nomi importanti del blues nazionale e mondiale, avrà protagonisti tanti nuovi artisti emergenti con concerti che si terranno in suggestive location in tutto il Polesine.
Con l’obiettivo di avvicinare nuovo pubblico alla musica di qualità, è previsto una riduzione del 20% sul prezzo dei biglietti per i minori anni 18, gli studenti dei Conservatori F. Venezze di Rovigo e A. Buzzolla di Adria e i titolari UniverCity Card del Consorzio Università di Rovigo, oltre che per i soci dei partner Rovigo Jazz Club e Slow Food Rovigo e di COOP Alleanza 3.0 main sponsor del Festival.
“La cultura – ha detto Tovo -, è il modo migliore per stare insieme, gli eventi culturali rappresentano socialità e promozione della qualità del benessere per tutti. Siamo pertanto, ben felici di presentare oggi questo Festival, che rappresenta un asse portante delle manifestazioni del nostro territorio”.
Questo il programma. Si parte da piazza Annonaria in centro storico a Rovigo, location privilegiata della prima parte del programma del Festival, che ospiterà quattro serate dal titolo “Dal jazz al blues con Rovigo Jazz Club”: 17 giugno Pepper & The Jellies, 24 giugno Lily Dior & Marco Marzola Quartet, 1 luglio Lara Luppi & Luca Filastro Trio, 8 luglio Enrico Cipollini & Skyhorses.
Concerti con artisti che presentano nuovi CD o registrano “live” nuove produzioni discografiche (il 17 giugno i Pepper & The Jellies), spaziando dal jazz allo swing e al blues. Tutte le quattro serate avranno entrata a pagamento d5,00 euro.
Sempre nel mese di giugno, con partner Assonautica Veneto Emilia e Slow Food Rovigo nella sezione “Deltablues lungo il fiume di mezzo”, il 19 giugno a Loreo in Piazza del Longhena avremo protagonisti Veronica Sbergia & Max De Bernardi feat Paolo Ercoli e poi a fine mese il 27 giugno a Fratta Polesine, presso il Mulino al Pizzon, Big Daddy Wilson Duo (biglietto 5,00 euro.
Altra location che vedrà importanti appuntamenti di questa trentaquattresima edizione del Festival sarà Il parco di Villa Malmignatti a Lendinara, con due serate entrambe con due concerti: 20 giugno Cek Franceschetti Duo e la storica band romana Fleurs Du Mal, mentre il 25 giugno l’apertura sarà affidata ai Hat’s Effectc Duo con il concerto conclusivo della Roberto Formignani Band, uno dei più grandi chitarristi Blues italiani con oltre trent’anni di carriera che presenterà il suo ultimissimi lavoro discografico uscito a fine 2020 “Roberto Formignani”. Biglietti 5,00 euro.

Anche Piazza Cavour ad Adria sarà al centro di due serate con due band a serata con protagonisti grandi artisti italiani ed internazionali: il 3 luglio i Savana Funk, giovane ma già affermato gruppo emiliano aprirà la serata che sarà conclusa da Sekou Kora Trio capitanato da Sékou Kouyaté autentico virtuoso della “kora” in un mix che mette insieme i suoni radicati nelle tradizioni dell’Africa occidentale il blues, il soul, il funk e il jazz. Il 4 luglio, dopo il concerto d’apertura della giovane e promettente band bassopolesana dei Romea, la due giorni adriese si concluderà con Davide Shorty & Straniero Band, giovane ma già affermato artista reduce dal successo a San Remo dove si è classificato al secondo posti nella sezione “nuove proposte”. In entrambe le serate i biglietti saranno a 5,00 euro.

L’area spettacoli allestita presso il piazzale del CenSer di Rovigo ospiterà gli ultimi due week-end del Festival con grandi concerti che vedranno esibirsi alcuni tra i maggiori artisti internazionali.
Venerdì 9 luglio aprirà la serata la band torinese I Shot a Man vincitori lo scorso anno al nostro Festival del concorso che li ha selezionati per rappresentare l’Italia all’International Blues Challenge di Memphis 2021 (rinviato causa COVID nel gennaio 2022). La serata sarà conclusa da John De Leo con il progetto Jazzabilly Lovers nel quale ripropone in chiave Jazz standard rock and roll come canzoni di Elvis Presley e Stray Cats. Artista trasversale cantante e compositore, De Leo è un grande artista innovativo in grado di sperimentare ma anche entusiasmare (biglietto a 10 euro).
Il10 luglio la giovanissima band Sticky Brain, cinque giovani musicisti di grande bravura avrà l’opportunità di aprire la serata nella quale Deltablues ha l’onore di ospitare uno dei più grandi jazzisti a livello mondiale: Paolo Fresu con il progetto artistico Devil Quartet (Paolo Fresu, Bebo Ferra, Paolino Dalla Porta, Stefano Bagnoli), forse quello che meglio si addice ad un festival come Deltablues in un perfetto equilibrio tra sonorità elettriche e tradizione Jazz. Ingresso 15,00 euro.
Nel week-end successivo Deltablues, tenendo fede al proprio nome, presenta due serate interamente dedicate al Blues. Il 16 luglio saranno in scena la formazione italo-britannica Superdownhome feat. Nine Below Zero, Superdownhome (Beppe Facchetti ed Enrico Sauda, chitarre e batteria) saranno “on stage” con Dennis Greaves (Chitarra e voce) e Mark Feltham (armonica e voce) a un progetto musicale accattivante ed esclusivo, nato dalla contaminazione tra il “Rural-Blues” dei Superdownhome e il Rock’n’Roll/Blues dei mitici Nine Below Zero.
Il secondo concerto del 16 luglio sarà quello di Baba Sissoko Mediterranean Blues che vede l’apporto di artisti italiani (Domenico e Fabrizio Canale, Alessandro De Marino, Angelo Napoli) e internazionali (oltre a Baba Sissoko, Erick Jano e Kalifa Kone), in esso troveremo la musica tradizionale del Mali –all’origine del blues – con il jazz, il Blues (biglietto 10,00 euro).
Il 17 luglio il primo spettacolo vedrà protagonisti Ian Siegal & Mike Sponza Band. Siegal da molti considerato il miglior bluesmen inglese, al vertice della scena europea, sarà accompagnato dalla band di Mike Sponza, tra migliori chitarristi blues italiani e stabilmente partner di Siegal.
Concerto finale del Festival nell’area spettacoli del CenSer con protagonista Irene Grandi che torna in tour con un progetto speciale dedicato al Blues: “Irene Grandi – Io in Blues” del quale Irene ci racconta: “In questo tempo sospeso, difficile, smarrito, ho finalmente ritrovato l’ispirazione tornando alle radici. Da sempre il blues mi risuona dentro, mi emoziona e negli anni della mia formazione ha avuto un grande impatto sul mio mondo musicale e la mia voce”. Sarà accompagnata da una band interamente Blues con special guest l’hammondista di fama internazionale Pippo Guarnera (Ingresso 15,00 euro).
L’ultima tappa della trentaquattresima edizione del Festival Deltablues sarà nel Delta, nella suggestiva cornice di Scanno Cavallari, in prossimità di Porto Levante, dove il 18 luglio si terrà il concerto di Diana Sissoko & Massimo Garritano Duo (ingresso 5,00 euro oltre costo del traghetto.

Deltablues oltre al sostegno della Fondazione della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e delle Amministrazioni Comunali di Rovigo, Adria, Lendinara, Loreo, è organizzato anche grazie alla collaborazione di preziosi partner: il conservatorio statale “Francesco Venezze”, la Provincia di Rovigo, Rovigo Jazz Club, Assonautica Veneto Emilia, Slow Food Rovigo, le web radio RadioBlueTu e Stazione Blues Radio di Bologna, i magazine REM e Il Blues, Az Blues e Rootsway.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...