Rovigo, il 25 aprile “Il Flauto all’Opera”: terzo appuntamento con “Io suono italiano”

Un progetto dell'Istituto Italiano di Cultura di Mumbai in collaborazione con The Poona Music Society e in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo 

Rovigo, in occasione della Festa della Liberazione, domenica 25 aprile sarà trasmesso il concerto “Il Flauto all’Opera” , terzo appuntamento del ciclo “IO SUONO ITALIANO”, prodotto dall’Istituto Italiano di Cultura di Mumbai, in collaborazione con il Teatro Sociale di Rovigo e la Poona Music Society, e che vede protagonisti sul palco il duo flauto – pianoforte composto da Andrea Oliva e Roberto Prosseda. 

“Suonare al Teatro Sociale di Rovigo, in una cornice di grande fascino, è stata una bellissima occasione di condivisione del repertorio flautistico italiano per il pubblico indiano”, racconta Andrea Oliva, uno dei più importanti flautisti al mondo e attualmente primo flauto dell’Orchestra di Santa Cecilia di Roma. Il programma, come anche per gli altri concerti del ciclo, sarà interamente dedicato a musiche di autori italiani, alcune delle quali registrate in video HD per la prima volta: Donizetti, Briccialdi, Rota, Morlacchi e Morricone.

“IO SUONO ITALIANO è stato pensato per far conoscere la bellezza della musica italiana al pubblico internazionale, e a quello indiano in particolare”, afferma il pianista Roberto Prosseda, che è anche co-ideatore del progetto. “Ho un particolare legame con il pubblico di Mumbai e Pune, città in cui ho suonato molte volte negli ultimi anni. Sono molto felice di suonare musiche italiane per gli ascoltatori indiani, proprio nel giorno in cui si celebra la festa della liberazione, grazie all’Istituto Italiano di Cultura di Mumbai, sul magnifico pianoforte Fazioli F278, da un teatro italiano di tradizione come il Sociale di Rovigo”. 

 

Il concerto è stato filmato da ZetaGroup con la regia di Daniele De Plano, e sarà anche inserito nel palinsesto televisivo del canale Stingray Classica, che trasmette in oltre 40 nazioni.

“In un anno straordinario e senza precedenti anche per il settore culturale in Italia e nel mondo, questa serie di concerti è stata fortemente voluta dall’Istituto Italiano di Cultura di Mumbai” – racconta la sua direttrice Francesca Amendola – “per creare un’esperienza di condivisione, anche se solo virtuale, tra i musicisti italiani e il pubblico di Mumbai e di tutta l’India, nata grazie alla collaborazione con l’illustre Poona Music Society e alla partecipazione entusiasta dell’Associazione Mendelssohn e del Teatro Sociale di Rovigo. Oggi più che mai arte e musica rappresentano strumenti privilegiati per comunicare, raccontare e condividere idee e bellezza, in Italia come in India, superando ogni distanza  geografica”.

 

“Proseguendo con i concerti online della serie IO SUONO ITALIANO — osserva Jehangir Batiwala, presidente della Poona Music Society —, presentiamo questo squisito recital di musica italiana per flauto. Andrea Oliva è considerato uno dei migliori flautisti nientemeno che da Sir James Galway. E, ascoltando questo recital, capirete perché. Roberto Prosseda è un eccezionale pianista e musicista a tutto tondo, che condivide il palco con Andrea Oliva su un favoloso pianoforte Fazioli”. 

“Siamo davvero orgogliosi – afferma il maestro Luigi Puxeddu, direttore artistico del Teatro Sociale —, di questo importante progetto che prosegue con successo, varcando i confini e guardando a nuovi orizzonti”.

Siamo giunti — aggiunge  l’assessore alla Cultura Roberto Tovo —, al terzo appuntamento di una iniziativa importante che accresce di prestigio il nostro Teatro. Un ringraziamento a chi ha condiviso questo progetto, con l’auspicio che collaborazioni di questo tipo possano proseguire nel tempo”. 

Il concerto sarà trasmesso in streaming 25 aprile alle 14.30 (ora italiana), sul canale Vimeo della Poona Music Society, sul canale Youtube del Teatro Sociale di Rovigo e sulle pagine Facebook dell’Istituto Italiano di Cultura di Mumbai, di Andrea Oliva e di Roberto Prosseda

 

La serie “IO SUONO ITALIANO” proseguirà con il quarto concerto domenica 9 maggio, con il soprano Marina De Liso, accompagnata da Roberto Loreggian al cembalo e Nicola Dal Maso al violone.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...