Piacenza, programma triennale “Follow Us”: al via un percorso educativo all’insegna di sostenibilità e bellezza

L'assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati spiega: "L'intento è quello di favorire la scoperta del territorio con uno sguardo nuovo"

Piacenza, programma triennale “Follow Us”: al via un percorso educativo all’insegna di sostenibilità e bellezza.

“Follow Us” è un programma triennale di attività e iniziative, nato dalla coprogettazione tra Centro per le Famiglie del Comune di Piacenza e associazione “Le Valigie”. Un percorso di educazione alla sostenibilità – spiega l’assessore ai Servizi Sociali Federica Sgorbati – che si rivolge da una parte alle famiglie, con eventi dedicati, dall’altra a bambini e ragazzi, coinvolgendoli in laboratori indirizzati alle diverse fasce d’età. L’intento, dedicando ogni annualità di questo progetto a uno specifico tema, è quello di favorire la scoperta del territorio con uno sguardo nuovo, ispirato alla fantasia, alla creatività, alla tutela degli spazi condivisi e dell’ambiente”.
Il filo conduttore di questo primo anno sarà “la bellezza”: educare lo sguardo a riconoscere e valorizzare il bello in ciò che ci circonda, hanno precisato gli educatori Andrea Roda e Sara Dallavalle, acquisendo al tempo stesso l’abitudine di prendersi cura del bene comune e del nostro patrimonio storico, culturale e paesaggistico.
In attesa che partano, a breve, i cicli di attività per gli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, incentrati su sostenibilità e luoghi che trasmettono benessere nella quotidianità dei ragazzi, questi sono i prossimi appuntamenti in calendario: venerdì 25 marzo, per i bambini tra i 3 e i 6 anni, “La Racconteria” con Pappa e Pero (già registrato il tutto esaurito); venerdì 1° aprile il laboratorio “La città in un fumetto”, con l’illustratore Stefano Tartarotti, per la fascia 7-11 anni; una nuova edizione dei “laboratori da passeggio”, in programma domenica 3 aprile in occasione del mercatino di via Roma.
E’ già in corso, invece, il laboratorio di cittadinanza attiva all’interno del Consiglio dei ragazzi delle scuole primarie del IV Circolo: “Non si è mai troppo piccoli per fare la differenza”.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...