Piacenza, Eccidi di Fidenza e Coduro, anche il Comune piacentino commemora i caduti

Piacenza, anche il Comune domenica 14 marzo, ha preso parte alla  commemorazione degli eccidi che il 10 e 11 marzo del 1945 insanguinarono Fidenza  e Carzole di Coduro. Alla cerimonia, tenutasi in forma raccolta nel rispetto di tutte le  misure anti Covid, ha presenziato in rappresentanza dell’Amministrazione il  consigliere Sergio Pecorara.  

Tra i Caduti nel nome della Resistenza c’erano anche i piacentini Luciano Bertè,  Primo Guerzoni ed Eusebio Saletti, Francesco Cavanna e Filippo Galli di Farini,  Raffaele Cerlesi, Galliano Pavesi e Giannino Verzé di Caorso, Giuseppe Risoli di San  Giorgio, Carlo Santini di Lugagnano e Mario Sesenna di Fiorenzuola.  

“E’ sempre doveroso e importante – sottolinea il consigliere Pecorara – custodire e  onorare la memoria di chi ha dato la vita per gli ideali di pluralismo, libertà e  democrazia che oggi, grazie a quel sacrificio, possiamo considerare diritti inalienabili  di tutti i cittadini”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...