Piacenza, al via la nuova edizione di “Piacenza che scrive”

Piacenza che scrive: primo appuntamento martedì 18 ottobre con la storia della guerra di Libia.

Piacenza, al via la nuova edizione di “Piacenza che scrive”.

Al via la nuova edizione di “Piacenza che scrive”, il ciclo di incontri dedicato agli scrittori piacentini, tra narrativa e saggistica: martedì 18 ottobre, alle 17, presso il sSalone Monumentale della biblioteca Passerini-Landi, il primo appuntamento della rassegna vedrà come ospiti Filippo Lombardi e Ippolito Negri, per la presentazione di “Piacenza alla guerra di Libia 1911–1912”, primo volume della collana “Piacenza coloniale 1882-1960”. Coordinerà l’incontro Daniela Morsia della biblioteca Passerini-Landi.

Il volume prende in esame la partecipazione di Piacenza e dei piacentini alla guerra italo-turca del 1911-1912, di cui ricorre il 110° anniversario. Un volume che ripercorre il tessuto cittadino dell’epoca, il vissuto rispetto alla guerra, le azioni messe in atto in ambito locale, per terminare con le storie di molti piacentini che vi parteciparono. La data della presentazione non è casuale: il 18 ottobre 2022 è infatti il giorno del 110° anniversario della firma del Trattato di Losanna che sancì la pace fra Italia e Impero Ottomano.

La collana “Piacenza coloniale 1882-1960” si concentra sugli oltre 80 anni di storia coloniale italiana. Dal 1882, anno del primo possedimento italiano, la base di Assab sul mar Rosso, al 1960, anno in cui si chiuse l’Amministrazione Fiduciaria Italiana in Somalia (AFIS), colonia che gli Alleati, vincitori della Seconda Guerra Mondiale, avevano ritenuto di lasciare all’Italia affinché ne gestisse il passaggio all’autonomia. Sono migliaia i piacentini che hanno vissuto, lavorato e sono ancora sepolti nei territori delle colonie italiane: concittadini che hanno affrontato anni di campagne militari ed epiche battaglie ma hanno anche sognato e creato con immensa progettualità. A loro è dedicata la collana, che non vuole raccontare unicamente eventi bellici, ma nasce con l’intento di essere aperta alle memorie di tutti, ai diari personali che giacciono in un cassetto, ai racconti dei figli e dei nipoti di coloro che vissero quel periodo ormai lontano e irripetibile.

“Piacenza che scrive” proseguirà con i successivi appuntamenti nella sala Balsamo della biblioteca Passerini-Landi, sempre con inizio alle 17. Giovedì 20 ottobre, Sara E. Stangalino-Schulze presenterà “La consistenza dello spirito”; martedì 25 ottobre, Jonne Bertola parlerà del suo libro “Di chi è questo corpo”, mentre martedì 15 novembre Livio Gambarini proporrà al pubblico il suo romanzo “Ottone, il primo dei Visconti” e martedì 29 novembre Adriano Carini sarà ospite con la sua raccolta di poesie “Tra le ossa e l’attaccatura del cielo”.

Appuntamento presso il Salone Incontri della biblioteca Giana Anguissola, invece, sabato 19 novembre alle 16.30, quando Elena La Rosa presenterà il libro “Il 97% sono maschi”. La scrittrice proporrà ai partecipanti anche una dimostrazione di calcio da tavolo, nell’ambito delle iniziative per l’International Games Week.

Tutti gli aggiornamenti si possono consultare al link diretto, sul sito della biblioteca: https://www.passerinilandi.piacenza.it/novita/calendario/piacenza-che-scrive .

Piacenza, al via la nuova edizione di “Piacenza che scrive”

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...