Piacenza, a “Via Emilia Classic” con “Due Tempi bei Tempi” e “Youngtimer”

La fiera in cui sono state esposte varie moto anni ’80 e ’90 grazie a Franco Boscarato e alla sua associazione “Due Tempi Bei Tempi” e “Youngtimer” si è tenuta sabato 15 e domenica 16 ottobre.

Piacenza, a “Via Emilia Classic” con “Due Tempi bei Tempi” e “Youngtimer”.

A Piacenza Expo sabato 15 ottobre e domenica 16 ottobre si è tenuta una fiera espositiva in cui sono state esposte una trentina di moto in particolare degli anni ’80 e ’90.

Franco Boscarato, capitano e portavoce dell’associazione “Due Tempi Bei Tempi” e “Youngtimer”, è rimasto entusiasta dell’evento a cui è stato invitato ad esporre le moto che hanno fatto la storia della fine del secolo passato. “Siamo un gruppo di veri appassionati di moto e ci teniamo molto a quello che facciamo, alle nostre moto. Siamo orgogliosi di rappresentare un pezzo di storia, che speriamo non tramonti mai. Essere qui è, forse, il giusto premio per noi, perché la passione che ci contraddistingue e la fatica che facciamo nel trasportare le nostre moto ci invoglia ad essere presenti un po’ ovunque, a partire da eventi del genere. Ce lo meritiamo, la passione va premiata, sempre” – dice Franco davanti alle moto da cui si sprigiona un profumo di miscela e benzina.

Le moto che ha scelto di esporre insieme ai suoi ragazzi, tra cui Fausto Ferrari e Andrea Bagutti, sono una trentina e sono disposte su due file: la fila di destra è composta da moto due tempi, a partire dalla mitica HRD 125 White Horse fino alla Suzuki RG 500. La fila di sinistra, invece, è composta dalle cosiddette “Youngtimer” tra cui l’esplosiva Kawasaki ZXR 400 e l’immancabile MV Agusta F4 1000 di Fausto Ferrari. Al centro, davanti ad un maxischermo che proietta video delle moto presenti, è stato costruito un palchetto su cui è possibile ammirare le tre moto con i colori dell’associazione di Franco: al centro l’intramontabile Cagiva Mito del 1990 di Fausto Ferrari affiancata dall’Aprilia Futura del 1991 e dall’Aprilia RS del 1995.

Franco e i suoi ragazzi accolgono i visitatori all’ingresso della loro esposizione e, con tutta la passione che li contraddistingue, spiega loro le moto che trovano all’interno del percorso espositivo raccontandone aneddoti e peculiarità. Inoltre, tra una sosta e l’altra a base di salumi piacentini, buon vino e tanti sorrisi, si possono scorgere altre due moto importanti: la Ducati 998 (appartenente a Fausto Ferrari) e il motard Valenti con il numero 155 di Ben Bostrom, ex pilota americano di Superbike.

Franco Boscarato con i ragazzi di “Due Tempi Bei Tempi” e “Youngtimer” ringraziano tutti coloro che sono passati ad ammirare le loro mitiche moto e, sperando di aver trasmesso la loro passione, danno appuntamento al 14 maggio 2023 dove esporranno più di cento moto per un altro evento che si preannuncia ricco di emozioni e di motori pronti “a cantare”.

Piacenza, a “Via Emilia Classic” con “Due Tempi bei Tempi” e “Youngtimer”

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...