Pavia, San Lorenzo sotto il segno di Dante al Castello Visconteo

Nell'antica sala della Biblioteca Visconteo Sforzesca si potrà godere della Divina Commedia

Pavia, martedì 10 agosto, si avvicina la Notte di San Lorenzo: l’Assessorato alla Cultura invita a viverla sotto il segno di Dante, con un’apertura straordinaria del Castello in ore serali e una visita guidata speciale alla mostra Progetto Dante e alla Sala Azzurra.

Nell’antica sala della Biblioteca Visconteo Sforzesca si potrà godere del racconto su Dante e sulla sua opera, grazie ai rari documenti esposti provenienti dalla Biblioteca Bonetta, dai Musei Civici e dal Collegio Ghislieri.

Tra questi i due preziosissimi fogli di pergamena di uno dei più antichi manoscritti della Divina Commedia, realizzato pochi anni dopo la morte del Sommo Poeta, la prima edizione illustrata del poema, voluta da Lorenzo il Magnifico nel 1481 con incisioni tratte da disegni di Sandro Botticelli, e un’aldina curata da Pietro Bembo e stampata a Venezia nel 1502. Il tutto arricchito dalle affascinanti opere di video art di Rino Stefano Tagliafierro in cui, attraverso la tecnica dell’animazione digitale, importanti dipinti classici prendono vita in una rappresentazione evocativa ed emozionale delle tre cantiche del capolavoro dantesco.


Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Seconda tappa è la Sala Azzurra. Posta al piano terra della torre sud-ovest, dopo essere stata adibita anche a prigione (così viene menzionata all’altezza del 1469), fu rimaneggiata in epoca sforzesca presentando ancora oggi una decorazione con riquadri geometrici alle pareti, su cui si alternano imprese sforzesche, e una volta con un meraviglioso cielo stellato.

Un’occasione particolare per immergersi nello splendore visconteo degli ori e dei lapislazzuli.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...