Padova, il 22 settembre l’appuntamento con “Padova legge Dante” in piazza Eremitani

Ospiti d’eccezione per una serata di letture, commenti e musica

Padova, una grande serata di letture e considerazioni su tre momenti significativi della Divina Commedia: dopo la pausa estiva torna “Città che legge Dante”, il progetto promosso dal Centro per il libro e la lettura e realizzato con l’ADI – Associazione degli Italianisti, sostenuto dal Comune di Padova nell’ambito delle iniziative del “Patto di Padova per la lettura“.

Mercoledì 22 settembre alle 19:00, in piazza Eremitani, saranno insieme sul palco l’attrice Anna Bonaiuto, cui sono affidate le letture dei passi selezionati, e Marco Balzano e Alberto Rollo, commentatori d’eccezione che “glossano e divagano”. Protagonisti, naturalmente, i versi dell’Alighieri: quelli che descrivono le Malebolge infernali del Canto XXI, accendendo l’immaginazione tutta medievale da Trionfo della morte, passando per l’incontro con Sordello e la memorabile invettiva sulla “serva Italia di dolore ostello” che domina il Canto XXI del Purgatorio, fino ad arrivare all’omaggio che Tommaso d’Aquino rende a Francesco d’Assisi, alla povertà ardente di carità che lo ha sempre ispirato, descritto nel Canto XI dell’ultima Cantica.
Accompagnati dal violoncello di Ludovico Armellini, i momenti di lettura e commento saranno preceduti dai saluti istituzionali dell’assessore alla cultura Andrea Colasio, che darà inizio alla serata.
«Un modo suggestivo e prezioso per celebrare il centenario dantesco – sottolinea proprio l’assessore Colasio – in attesa della grande mostra di arte contemporanea “A riveder le stelle”, ispirata alla Divina Commedia e agli affreschi di Giotto agli Scrovegni, che si terrà dal prossimo 30 ottobre al Museo Eremitani».
L’ingresso è libero e gratuito, senza necessità di prenotazione. Nel rispetto delle disposizioni del Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105, a tutti i partecipanti di età superiore ai 12 anni è richiesto il possesso della Certificazione Verde (c.d. “Green pass”). In caso di maltempo, l’appuntamento si svolgerà presso l’agorà del Centro Culturale Altinate San Gaetano, in via Altinate, 71.
Dopo Padova e gli appuntamenti di Taormina (con Fabrizio Gifuni e Aldo Cazzullo), Roma (con Anna Bonaiuto, Maddalena Crippa, Melania Mazzucco e Alessandro Piperno) e Reggio Calabria (con Nino Racco, Aldo Morace e Rossella Galati), l’itinerario di “Città che legge Dante” prevede Lecce, con Raiz e Nicola Lagioia il 27 settembre, e la Rocca di Lonato del Garda a ottobre con Galatea Ranzi e Angelo Piero Cappello.
Il progetto è realizzato in collaborazione con Taobuk – Taormina Book Festival, Parco Archeologico del Colosseo, Comune di Reggio Calabria, Comune di Padova, Comune di Lecce e Fondazione Ugo Da Como e patrocinato dal Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...