fbpx
CAMBIA LINGUA

Padova: da giovedì 30 il tour italiano del Pizza Village

Dal 30 al 2 aprile

Padova: da giovedì 30 il tour italiano del Pizza Village.

Il Veneto riscopre la pizza: ben 508 nuovi esercizi sono stati aperti nell’ultimo biennio con un implemento del 20.2%. Ma secondo la sezione agroalimentare del CNA, le pizzerie da asporto sono aumentate del 137,7% e le nuove attività nel mondo della pizza sono cresciute di ben 1.268 punti, una ogni 643 abitanti, su un totale di 7.546 esercizi. Con queste cifre Padova si prepara ad ospitare, da giovedì 30 a domenica 2 aprile, la seconda tappa del tour nazionale del Coca-Cola PizzaVillage@Home.

Una formula vincente che consente di poter apprezzare sulla propria tavola le diverse pizze, realizzate negli hub di produzione temporanei allestiti nel cuore delle città ospitanti, preparate dai maestri pizzaioli. Si potrà così ordinare sull’App di Glovo, delivery partner dell’iniziativa e ricevere a casa anche le gift bag, con i prodotti omaggiati dai partner dell’evento. Si parte con la pre-sales, che precede l’evento, a partire dal 27 sino al 29 marzo, con un costo promozionale di 5 euro anziché 10 euro.

Novità di questa edizione la realizzazione di una masterclass, per insegnare al pubblico i segreti della pizza, tenuta dal maestro pizzaiolo Salvatore Friscia. Sono dieci i fortunati che potranno apprendere, giovedì 30 nella pizzeria Johnny Take Uè, la maestria per preparare la pizza in casa. Studenti, massaie, professionisti e appassionati, che hanno aderito all’iniziativa sui social della manifestazione, sono stati individuati grazie ai loro commenti più originali e seducenti, ispirati al dialetto napoletano.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Ma i protagonisti della quattro giorni restano i maestri pizzaioli: Salvatore Friscia, della pizzeria Johnny Take Uè, con la sua Johnny pummarola (pomodorini rossi e gialli, mozzarella di latte di bufala; in uscita: scaglie di caciocavallo, basilico e olio EVO); Errico Porzio, titolare della struttura con il suo nome, con la nota MarghErrico (cornicione ripieno di ricotta; base margherita condita a fine cottura con ciliegine di bufala, pecorino, basilico, olio EVO). Completano la rosa dei top player napoletani della pizza Angioletto Tramontano, pizzeria O’Sarracino, con la sua idea di cacio e pepe (provola, prosciutto cotto affumicato, cacio e pepe) e Fabio Cristiano, Antica Pizzeria Da Gennaro, con la classica Margherita (fior di latte di Napoli, pomodoro San Marzano, basilico, olio EVO).

Per il terzo anno consecutivo Coca-Cola conferma la sua partecipazione, in qualità di title sponsor. Pizza e Coca-Cola resta il binomio perfetto, una combinazione che mette tutti d’accordo, ideale per trascorrere un momento con gli amici o con la famiglia all’insegna del divertimento e della convivialità.

L’evento prosegue anche a Padova con la sua mission solidale. Fondazione Banco Alimentare Onlus, charity partner dell’iniziativa, opererà al fianco degli organizzatori per raggiungere l’obiettivo dello “spreco zero” e sostenere i meno fortunati. Inoltre, anche nella città patavina, a Banco Alimentare saranno consegnate le materie prime non utilizzate e donate anche 1.000 pizze, per aiutare chi si trova in difficoltà.

L’evento si svolge con il sostegno del founding partner Mulino Caputo, da sempre supporter del progetto PizzaVillage, e degli official partner: Leffe, Latteria Sorrentina, Ciao-Il Pomodoro di Napoli, Caffè Kenon, Pringles. Technical sponsor: PizzaMaster, delivery partner esclusivo Glovo.

Padova: da giovedì 30 il tour italiano del Pizza Village

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×