Padova, “Il carcere al tempo del covid”

Mercoledì 9 novembre dalle ore 17.00 alle ore 19.00, nella Sala Grande del Centro Universitario – via Zabarella 82 – avrà luogo l’evento intitolato “Il carcere al tempo del Covid”.
L’iniziativa, che rientra nell’ambito degli incontri della Settimana della sociologia 2021 in programma a Padova dal 5 al 15 novembre, intende far dialogare diversi relatori del mondo accademico con rappresentanti degli enti locali e delle associazioni su alcuni temi riguardanti il mondo penitenziario.
Anche il carcere infatti, nel corso dell’ultimo anno e mezzo, ha dovuto confrontarsi con la diffusione della pandemia da Coronavirus. Ciò è avvenuto, in una prima fase, chiudendosi al mondo esterno al fine di evitare il rischio contagio all’interno delle strutture penitenziarie che nella quasi totalità dei casi si trovavano in uno stato di drammatico sovraffollamento. Successivamente si sono alternate timide aperture e repentine chiusure, specialmente in quegli istituti dove si sono verificati dei pericolosi focolai. Oggi, la maggior parte della popolazione reclusa risulta essere vaccinata e le diverse attività che all’interno degli istituti venivano svolte sono tendenzialmente ovunque riprese, seppur con delle limitazioni.
L’evento “Il carcere al tempo del Covid” affronterà queste questioni: l’evolversi della pandemia in carcere, i cambiamenti che ha comportato, la (nuova) quotidianità carcerario in uno stato di incertezza legato ad un rischio sempre presente.
Introdurrà Francesca Vianello, sociologa dell’Università degli Studi di Padova e delegata della rettrice per il progetto “Università in carcere”. A seguire gli interventi di: Antonio Bincoletto, Garante delle persone private o limitate nella libertà del Comune di Padova, che ci riconsegnerà una fotografia sullo stato degli istituti di pena padovani; Giuseppe Mosconi, presidente dell’Associazione Antigone Veneto; Alessandro Maculan, sociologo dell’Università degli Studi di Padova, che racconteranno l’impatto della pandemia negli istituti di pena e in particolar modo su quelli del Veneto. Chiude, Jessica Lorenzon, dottoranda in Scienze Sociali, con la presentazione della ricerca condotta a Padova in collaborazione con la rete CNUPP (conferenza nazionale dei delegati dei rettori per i Poli universitari penitenziari) sullo studio universitario in carcere e come questo è cambiato in periodo di covid.
Il carcere al tempo del covid” è un evento patrocinato dal Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova e realizzato in collaborazione, tra gli altri, con il Comune di Padova.
Accesso libero. Per la tutela di tutte e tutti si chiederà di presentare il green pass all’ingresso.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...