Padova, al via la terza edizione di MAC – studi d’artista, introdotta dal workshop “Una bellissima giornata al parco”

In piazza De Gasperi prosegue il progetto di rigenerazione urbana e promozione della creatività giovanile

Padova, venerdì 17 settembre inaugura ufficialmente la nuova edizione di MAC – Studi d’artista, il progetto dell’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova per il sostegno, la formazione e la promozione di giovani artisti e creativi under 35.
Dalle 18:30, dopo i saluti istituzionali, sarà possibile visitare gli spazi di piazza De Gasperi, 13 e gli studi allestiti per l’occasione, dialogare con gli artisti presenti e scoprire le ricerche artistiche in corso e i progetti che saranno sviluppati nel corso dei 9 mesi di residenza. All’open studio seguirà un momento conviviale, nel rispetto delle norme sul distanziamento fisico e le misure igieniche a tutela di tutti i partecipanti.
L’inaugurazione è anticipata da “Una bellissima giornata al parco“, un workshop performativo aperto a tutti, curato dalle artiste e dagli artisti di MAC. La partecipazione è gratuita e senza limiti di età, previa registrazione sul sito www.progettogiovani.pd.it. I posti disponibili sono 30. In ottemperanza delle disposizioni del Decreto Legge 23 luglio 2021, n. 105, tutti i partecipanti di età superiore ai 12 anni dovranno essere in possesso della Certificazione Verde.

Una bellissima giornata al parco”

Una bellissima giornata al parco” è un momento di ricerca, una cooperazione di corpi, suoni e spazio urbano durante la quale gli artisti di MAC invitano cittadini, curiosi e abitanti del quartiere a prendere parte a un’azione collettiva di utilizzo alternativo degli spazi urbani.
Il workshop si svolge all’aperto, nello spazio pubblico di piazza De Gasperi, e consiste in una serie di session musicali realizzate da compositori emergenti, durante le quali le artiste e gli artisti forniscono ai partecipanti indicazioni sui gesti, sulle azioni e sui movimenti da compiere.
In questo modo, attraverso una libera associazione tra corpo, movimento e suono i partecipanti possono riflettere sulle possibilità di esplorazione e di azione collettiva, rileggendo la relazione con l’altro e ri-abitando momentaneamente il contesto urbano di piazza de Gasperi.
Non è richiesta una formazione specifica in discipline di danza e teatrali, né un abbigliamento particolare, ma gli iscritti sono invitati a partecipare a tutte le session che si svolgono in maniera continua e consecutiva.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Le artiste e gli artisti di MAC

Gli artisti e le artiste ospitati presso gli studi condivisi al civico 13 di piazza De Gasperi sono Martina Camani, Jonel Zanato, MiamiSafari (Alessia Prati e Matias Julian Nativo) e Maria Pilotto.
MARTINA CAMANI (Vicenza, 1994) è un’artista visiva e performer, con una Laurea triennale all’Accademia di Belle Arti di Venezia e una Laurea magistrale in Arti Visive e Moda allo IUAV di Venezia. È co-fondatrice di Teatro della Cenere e de Il Salotto. La sua ricerca sviluppa trasversalmente le tematiche dell’amore, del desiderio e dello spirituale. Di grande importanza sono lo studio della simbologia animale e l’universo degli animal studies. Attualmente vive e lavora a Vicenza.
JONEL ZANATO si forma presso il Conservatorio Statale Arrigo Pedrollo di Vicenza, all’indirizzo di Musica Elettronica. Nel campo musicale, si occupa di produzione e composizione musicale spaziando dai generi pop alle colonne sonore fino alla musica sperimentale.
Lavora nell’ambito dell’editing multimediale (principalmente audio, ma anche video e grafica) e nella programmazione, nello specifico quella orientata al suono.
MIAMISAFARI è il progetto artistico di Alessia Prati e Matias Julian Nativo con base tra Berlino e Venezia, che si focalizza sulla definizione di un’identità artistica ibrida e fluida attraverso la creazione di uno spazio progettuale aperto all’altr*. L’idea tradizionale di autorialità è trasformata in una pratica artistica radicale che si muove in un orizzonte di collettività transfemminista.La produzione di opere lascia il posto alla creazione di immaginari e di esperienze collettive, che si ispirano apertamente alla nozione di wave musicale, recuperando la tradizione delle sottoculture e l’esperienza estetica totalizzante che coinvolge il corpo, la sua performatività, le sue strategie di comunicazione e di creazione di senso. MiamiSafari si muove in uno spazio ibrido nato dall’incontro tra self-publishing e performance. Le azioni e la pratica editoriale DIY/DIWO plasmano e si lasciano plasmare dalla performatività dei corpi nello spazio, generando una modalità di self-expression espansa.
MARIA PILOTTO nasce a Padova nel 1996. Ha conseguito il diploma presso il Liceo Artistico P. Selvatico di Padova, con indirizzo Arti Figurative – Pittura. Nel 2021 ha conseguito il Diploma di Secondo Livello in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia sotto la guida dei professori Carlo Di Raco e Martino Scavezzon. Oltre alla pittura ha avuto riconoscimenti anche in ambito incisorio in cui ha studiato con la professoressa Elena Molena.

Che cos’è MAC

Il progetto MAC, arrivato alla sua terza edizione, è uno spazio di studi d’artista condivisi, un luogo di sperimentazione che si concentra sul processo artistico e sulle relazioni con il territorio, e che agisce nel tentativo di generare una piccola comunità creativa. MAC si inserisce nel più ampio progetto di riattivazione e rigenerazione urbana di piazza De Gasperi avviata da questa Amministrazione.
MAC sostiene artiste e artisti operanti nel settore delle arti contemporanee, includendo nel gruppo di lavoro pratiche, percorsi e visioni in grado di interrogare – e attivare – lo spazio pubblico.
Per 9 mesi le artiste e gli artisti usufruiscono gratuitamente degli studi, proseguendo nei propri percorsi progettuali e di ricerca, affiancati dal team curatoriale dell’area Creatività dell’ufficio Progetto Giovani e da tre giovani curatori ospiti – Francesca Manni, Giovanni Paolin, Stefano Volpato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...