Oggi alla Chiesa di San Marco in Brera ANDREA BENELLI, il pittore dei suoni ospite al Fuorisalone 2017

51

Oggi presso la Sacrestia della Chiesa di San Marco in Brera, in occasione del Fuorisalone 2017, Andrea Benelli sarà ospite dello stilista milanese Gianni Tolentino in occasione dell’evento AddressDesign “Officina dell’abitare e dello stile”. Address Design e la Maison Gianni Tolentino, con il supporto di numerosi partner, durante il Fuorisalone 2017 trasformano il meraviglioso Chiostro di San Marco e la sua Sacrestia Monumentale in un percorso emozionale-visivo tra arte, moda, musica e design.
Durante le due esibizioni a seguito delle due sfilate di moda, in orario 19.00 e 21.00, Andrea Benelli eseguirà 5 brani inediti estratti dall’album Tiamoforte, pubblicato nel dicembre 2016.

Andrea Benelli, giovane musicista, è anche definito “Il pittore dei suoni”: grazie alle sue melodie riesce ad incantare chi lo ascolta, trasportandolo in una dimensione fatta di immagini, sensazioni e vissuti: la sua è una musica da ascoltare con orecchie e cuore e da “osservare” nei momenti in cui l’artista dialoga con il pianoforte.

Mentre suona, infatti, Andrea “canta la sua musica” pur non essendo cantante, dipinge la sua musica con espressioni quasi fosse un attore e sfiora magicamente la tastiera del pianoforte dando vita a un “trasporto di sensazioni” difficile da descrivere. Nella sua musica entrano in gioco i cinque sensi: un’esperienza unica da vivere e assaporare a occhi chiusi. Una musica emozionale, la sua, appartenente al genere Crossover che si rivolge a chiunque voglia abbandonarsi all’ascolto lasciandosi pervadere di energia, dolcezza e positività.

Dichiara Andrea: “Il viaggio emotivo e musicale di Tiamoforte racconta il cammino attraverso il mondo con il mio fedele compagno -il pianoforte-. Racconta il mio viaggio musicale e la forza che gli elementi della vita mi hanno trasmesso: aria, terra, acqua e fuoco”.

Andrea Benelli, classe 1980, ha iniziato gli studi di pianoforte all’età di sei anni, con il Maestro Francesco Manenti. Si è diplomato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano: nell’anno 2000 in organo (con il massimo dei voti e la lode) con la Professoressa Ivana Valotti, nell’anno 2002 in pianoforte (con il massimo dei voti) con il Maestro Pietro Soraci e nell’anno 2003 in clavicembalo (sempre con ottimi risultati) con la Professoressa Mariolina Porrà. Ha collaborato fino al 2013 con l’Orchestra, la Filarmonica e i Cameristi del Teatro alla Scala in qualità di organista, pianista e clavicembalista sotto la guida dei più grandi direttori del mondo. Nella metà del 2014 ha iniziato a comporre brani per pianoforte solo. Nell’ottobre del 2015 ha registrato i suoi inediti nella prestigiosa Concert Hall Fazioli a Sacile.

 

A cura di Monica Landro

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...