Modena, un’esperienza di volontariato unica

È ancora possibile candidarsi alla diciassettesima edizione del corso per volontari. Sono 25 i posti disponibili per lezioni, laboratori, workshop e la possibilità di sperimentarsi in un progetto unico

Modena, un’esperienza di volontariato unica

Aprire la mente e guardare oltre i confini per scoprire culture diverse, acquisendo così le competenze e gli strumenti necessari per realizzare progetti di cooperazione e solidarietà. Sono questi gli obiettivi del corso per volontari della cooperazione internazionale promossa dal Comune di Modena per la sua diciassettesima edizione. 

Sono 25 i posti ancora a disposizione di tutte quelle persone interessate a esperienze uniche di volontariato all’estero.

Il corso inizierà a Novembre e si suddividerà in dieci weekend fatti di attività laboratori, workshop (fino a Ottobre 2023) e lezioni con docenti universitari ed esperti, testimonianze di volontari, analisi di esperienze e confronto. 

Le competenze acquisite si potranno mettere alla prova in un’esperienza concreta di volontariato, in Italia o all’estero, tra Giugno e Dicembre 2023. 

Le principali tematiche del corso saranno: economia internazionale e sviluppo sostenibile; gli squilibri dell’economia globale attraverso il cibo; la sostenibilità ambientale e le migrazioni; le questioni di genere; i bisogni; i diritti e la risoluzione dei conflitti nella cooperazione internazionale.

Le attività didattiche si svolgeranno in Galleria Europa nella sede della Ong Overseas a Spilamberto. 

Le candidature devono essere inviate entro le ore 12.00 di venerdì 14 Ottobre. 

È prevista una quota di partecipazione di 150 euro, a parziale copertura delle spese.

Per ulteriori informazioni sarà necessario rivolgersi all’ Ufficio Progetti Europei, Relazioni Internazionali e Coordinamento Progetti Complessi telefonando al numero 059.2033779 o inviando una mail a [email protected]

L’iniziativa è organizzata dall’Ufficio Progetti Europei, Relazioni Internazionali e Coordinamento Progetti Complessi del Comune di Modena, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena, Università di Modena e Reggio Emilia, Csv Terre Estensi e Overseas; il tutto anche grazie al sostegno finanziario della Fondazione di Modena.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...