fbpx
CAMBIA LINGUA

Modena, Tenda: quattro appuntamenti tra libri e musica dal vivo

Giovedì 14 dicembre la presentazione del romanzo noir di Pulixi

Modena, Tenda: quattro appuntamenti tra libri e musica dal vivo

Giovedì 14 dicembre la presentazione del romanzo noir di Pulixi, nel week end tre concerti delle band selezionate nel progetto EncodEr che sostiene le formazioni emergenti

Ci sono i libri e la musica live al centro della programmazione della Tenda, dove in questa settimana prosegue con quattro appuntamenti, tra giovedì 14 e domenica 17 dicembre, la rassegna culturale inserita nell’ambito delle attività proposte dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena. Tutte le iniziative iniziano alle ore 21 e sono a ingresso gratuito.

La settimana si apre giovedì 14 con un nuovo incontro della serie “Dialogo con l’autore” curato dall’associazione culturale L’Asino che vola. L’ospite è Piergiorgio Pulixi: intervistato da Stefano Ascari, interviene sul suo libro “Stella di mare” (Rizzoli, 2023). Il volume rappresenta un’opera noir in cui i personaggi, attraverso i loro chiaroscuri, prendono vita come in un’antica tragedia; Pulixi indaga il senso più controverso della giustizia, fa breccia negli indelebili legami di sangue e interroga le colpe dei padri.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Modena, Tenda, quattro appuntamenti tra libri e musica dal vivo

Nel fine settimana ampio spazio alla musica dal vivo con tre concerti curati dall’associazione Intendiamoci in collaborazione col Centro Musica del Comune, all’interno delle attività di EncodEr, progetto a sostegno della musica emergente emiliano-romagnola. Sul palco della sale di viale Monte Kosica salgono le tre band selezionate per il progetto 2023 (mentre il nuovo bando per il 2024 è da poco stato pubblicato sul sito web al seguente link).

In particolare, la serata di venerdì 15 è dedicata a Kiwi666, progetto solista di Roberto Andrés Lantadilla. Multistrumentista e appassionato di strumenti vintage, con Kiwi666 Roberto si dedica alla sperimentazione sonora all’interno della forma canzone, spaziando dal pop psichedelico anni ’60 all’estetica slacker/lo-fi rock anni ’90. Le prime sperimentazioni danno vita a “Wrong Nature”, uscito a luglio 2021 per Selvatico Dischi, prodotto insieme a Luca Lovisetto, voce e chitarra del gruppo bolognese Baseball Gregg. A marzo 2022 pubblica il suo primo singolo in italiano (“Hawaii”) e a breve pubblicherà il suo nuovo disco – interamente in italiano – intitolato “Y”, co-prodotto da Alessandro Fiori con il sostegno del progetto EncodEr. Il disco è stato anticipato dal singolo e video del brano “Tristi tropici”, uscito in anteprima su Billboard Italia a novembre 2023. In apertura di serata la cantautrice di Vignola Letizia Sovieni.

Sabato 16 il concerto ci sono i romagnoli Couscous a colazione, progetto che fonde sonorità dance e pop a influenze jazz e r’n’b, formati da Wilma Fatima Matsombe (voce), Antonio Casalino (batteria e drum pad), Mattia Mennella (chitarra e synth), Gioele Cangini (chitarra) e Giacomo Cortesi (basso e synth). I brani sono arricchiti da elementi che traggono origini dal sound mediterraneo e dall’Africa, grazie alle diverse provenienze culturali dei suoi componenti che donano alla loro musica una cornice world. L’equilibrio nella loro musica tra strumenti tradizionali e l’utilizzo dell’elettronica, i testi pop e la presenza live hanno saputo destare molto interesse tra pubblico e operatori del settore. Grazie al sostegno di EncodEr a ottobre 2023 hanno pubblicato il loro ep “Luce”, co-prodotto da Simone Sproccati, accompagnato dal singolo e videoclip del brano “Conquista”. In apertura di serata il modenese Carati.

Chiusura del week end di concerti affidata domenica 17 ai modenesi Syntax Quartet, ovvero Michele Zanas (chitarra elettrica), Lorenzo Cucco (sassofono tenore), Frank Masetti (basso elettrico) e Francesco Mascolo (batteria). Si tratta di un progetto di musica improvvisata, di chiara derivazione jazzistica, ma che allo stesso tempo rifugge l’imitazione manieristica della tradizione (e della contemporaneità) americana. L’interplay, la melodia e l’esplorazione timbrica sono al centro dell’idea musicale di questa formazione, con composizioni che si collocano nel solco della tradizione “ecm”. Il disegno melodico, lirico e cantabile, è il cuore di ogni brano, attorno al quale si muove un’armonia fluida, sul confine tra il modale e il tonale. Contemporaneamente a questa vena romantica, emerge il gusto per la dissonanza e la pura ricerca timbrica. L’improvvisazione è sempre intesa in senso collettivo, invece che meramente solistico.

Il calendario completo di tutte le iniziative e le modalità di prenotazione sono consultabili sui canali social e sul sito web de La Tenda al seguente link.
Per informazioni: mail latenda@comune.modena.it, telefono 059 2034810.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×