fbpx
CAMBIA LINGUA

Modena, San Geminiano, al museo civico per conoscere il Patrono

Mercoledì 31 gennaio, a Palazzo dei Musei, tre visite guidate gratuite, senza prenotazione. Alle 17, visita "combo" alla Ghirlandina e alle sale storiche del Municipio

Modena, San Geminiano, al museo civico per conoscere il Patrono

Visite guidate al Museo Civico per conoscere o riscoprire San Geminiano e il suo rapporto con la città e la visita “combo” alla Ghirlandina e alle sale storiche del Palazzo Comunale, come sempre in programma nei giorni di festa, sono i due appuntamenti con la tradizione, la storia e la cultura di Modena in programma mercoledì 31 gennaio, festa del Patrono. Per l’occasione, tutti i luoghi del sito Unesco di Modena con la Torre civica e Palazzo comunale sono a ingresso gratuito.

Il Museo Civico propone tre visite guidate dedicate alla figura di San Geminiano per scoprire anche aspetti meno conosciuti della millenaria vitalità del culto del Patrono. Le visite, a cura di Mediagroup98, sono alle 10.30, alle 16 e alle 17.30; per partecipare non occorre la prenotazione, la visita è gratuita ed è sufficiente recarsi alla reception del Museo al terzo piano del Palazzo dei Musei.

Vescovo di Modena nel IV secolo e patrono fin da epoca altomedievale, Geminiano è stato nei secoli punto di riferimento non solo per la Chiesa locale, ma anche per il Governo cittadino, al punto che la sua figura è divenuta in diverse occasioni strumento di aggregazione della comunità locale e simbolo della città. I reperti e le opere d’arte, fra tardo antico e barocco, presentate nelle visite sono scelte con l’intento di creare un percorso che riunisce le testimonianze del contesto tardo antico in cui visse il santo, la tradizione agiografica, il rapporto tra il santo e la città, e le forme della devozione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In occasione della festa del Patrono, mercoledì 31 gennaio, alle 17, si svolge anche la visita “combo” alla Ghirlandina e alle sale storiche di Palazzo comunale La visita guidata inizia alle 17; per partecipare è necessario prenotarsi sul sito  (al link). L’appuntamento è a cura di Archeosistemi in collaborazione con il Servizio Promozione della città e turismo del Comune di Modena.

La visita guidata dura circa un’ora e prevede la salita in Torre, con sosta nella sala della Secchia rapita e degli strumenti scientifici, sino ad arrivare, dopo duecento scalini, nella sala dei Torresani da dove si potrà ammirare il panorama cittadino e osservare i tetti del centro storico. Di seguito, il gruppo sarà accompagnato nelle sale storiche del Palazzo Comunale, arricchite dalle splendide decorazioni pittoriche di artisti come Nicolò dell’Abate, Ludovico Lana, autore di “La Madonna del Rosario e San Geminiano”, Ercole dell’Abate, Bartolomeo Schedoni, Francesco Vellani, Girolamo Vannulli, Francesco Vaccari e Adeodato Malatesta.

Modena, San Geminiano, al museo civico per conoscere il Patrono

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×