Modena, prende il via l’edizione 2022 del Modena Organ Festival

Debutta giovedì 6 Ottobre, con il concerto dell’organista statunitense Mark Pecoe, l’edizione 2022 del Modena Organ Festival che durerà fino a Novembre, proponendo sei concerti nelle diverse chiese cittadine con grandi interpreti della scena internazionale

Modena, prende il via l’edizione 2022 del Modena Organ Festival

Durante il concerto di giovedì in San Pietro, Mark Pecoe, di recente nominato “artist in residence” della Cattedrale anglicana All Saints di New York, proporrà un’esibizione di grande suggestione, partendo dal barocco musicale di Bach sino ad arrivare alla musica americana contemporanea. 

L’appuntamento modenese è solamente il primo dei due che l’artista terrà in Italia; il secondo sarà a Roma, nella basilica di San Paolo.

L’ingresso alla serata, come a tutti i concerti in programma, è libero.

Il Modena Organ Festival è organizzato dall’associazione Amici dell’organo “J.S.Bach” con la direzione artistica di Stefano Pellini. 

L’intero progetto è sostenuto del Comune di Modena, della Fondazione di Modena e della Regione Emilia Romagna.

L’intento è sicuramente quello di valorizzare il patrimonio artistico e musicale della città facendo conoscere, attraverso la musica e il racconto, gli strumenti storici delle chiese di San Pietro, di Santa Maria delle Assi, San Francesco e San Carlo.

Il cartellone del Modena Organ Festival prosegue il 13 Ottobre, in Santa Maria delle Assi, con il belga Jan Vermeire. Il 27 Ottobre Francesco Scarcella farà ascoltare il prezioso organo Traeri della prestigiosa chiesa di San Carlo, mentre lo spagnolo Javier Artigas Pina si esibirà nella città di Sassuolo nella chiesa di San Giuseppe il 18 Novembre.

A chiudere, sabato 26 Novembre, nuovamente nella chiesa di San Pietro, sarà Filippo Sorcinelli insieme a Massimo Malavolta. 

Appuntamento particolare è quello del 23 Ottobre, il quale unisce arte e musica: nella chiesa di San Francesco, gli storici dell’arte Graziella Martinelli e Luca Silingardi, con la partecipazione dell’organista Stefano Pellini, propongono un percorso alla scoperta delle opere d’arte della chiesa e dell’organo Benedetti, restaurato di recente ma ancora mai ascoltato dalla comunità modenese.

Modena, prende il via l’edizione 2022 del Modena Organ Festival
Modena, prende il via l’edizione 2022 del Modena Organ Festival

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...