Modena, martedì 24 il concerto degli Almamegretta ai Giardini ducali

Il live è a cura del Teatro Comunale Pavarotti in cui la band, impegnata nel tour “Heart immunity”, propone sonorità dub, reggae, funk, pop e napoletane

Modena, un mix coinvolgente di sonorità dub, reggae, funk elettronica, pop e napoletane rappresenta la cifra artistica degli Almamegretta, la band che sarà protagonista dell’appuntamento di martedì 24 agosto, alle ore 21, ai Giardini ducali di Modena. Il concerto, a cura del Teatro Comunale Luciano Pavarotti, rientra nella rassegna “I Giardini d’estate” e vedrà appunto esibirsi sul palco la formazione composta da Raiz (voce), Gennaro Tesone (batteria), Pier Paolo Polcari (tastiere e samples), Paolo Baldini (basso), Fefo Forconi (chitarra) e Albino D’Amato (live Dub mixing).

Il progetto degli Almamegretta nasce agli inizi degli anni Novanta e nel corso del tempo si è evoluto coinvolgendo più generi e accogliendo contaminazioni della musica popolare napoletana. Uno stile unico che ha portato la band a diventare come uno dei gruppi di punta nel rinnovamento della musica italiana e che, appunto, sarà possibile ascoltare nella tappa modenese del tour “Heart immunity”. Il biglietto di ingresso costa 7 euro.

Per accedere al live è necessario esibire il Green pass (in formato cartaceo o digitale) insieme al biglietto, acquistabile via posta elettronica ([email protected]) o presso la biglietteria del teatro Storchi (059 2136021) da martedì a venerdì dalle 10 alle 14 e il sabato dalle 10 alle 14 e dalle 16.30 alle 19; ma anche direttamente ai Giardini, la sera stessa, a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

La rassegna “I Giardini d’estate” è promossa dal Comune nell’ambito dell’Estate modenese 2021 ed è affidata per il secondo anno consecutivo a Emilia Romagna Teatro Fondazione; la rassegna è realizzata in collaborazione con il Teatro Comunale, col sostegno di Fondazione di Modena e del Gruppo Hera, e col patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Il programma completo è scaricabile dal sito dell’Ente.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...