Modena, i 150 anni del Museo Civico onorati dalla mostra “Connessioni” coi gioielli di Gigi Mariani

L'apertura sabato 6 novembre alle 17

Modena, inaugura sabato 6 novembre, alle 17, la mostra “Connessioni. Gigi Mariani per i 150 anni del Museo Civico” che espone, in un suggestivo allestimento che coniuga passato e presente, i gioielli che l’orafo e artista ha realizzato ispirandosi al poliedrico patrimonio del museo cittadino.

La mostra, che resterà aperta fino al 6 gennaio 2022, è allestita nelle sale al terzo piano del Palazzo dei Musei (in largo Sant’Agostino) integrandosi con le raccolte archeologiche, etnologiche e artistiche di cui richiama riflessi, particolari e suggestioni. I gioielli si dispiegano, quindi, in un percorso attraverso le sale espositive e ognuna di esse offre una preziosa sorpresa, valorizzata da un raggio di luce che la consegna immediatamente allo sguardo del visitatore.

“L’esposizione – sottolinea l’assessore alla Cultura Andrea Bortolamasi che sarà presente all’inaugurazione insieme a Gigi Mariani – è un modo nuovo e diverso per continuare a celebrare i 150 del nostro Museo civico. Questo progetto fa emergere il legame che l’istituzione museale ha con la città e la capacità del Museo stesso di mescolare e accogliere competenze nuove e linguaggi culturali diversi. Il lavoro di Mariani – prosegue l’assessore – è stato capace di raccogliere le suggestioni delle collezioni e trasformarle in un omaggio alla storia del Museo civico”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

In occasione dei 150 dalla fondazione, avvenuta nel 1871, il Museo civico ha realizzato anche un nuovo sistema di identità visiva con un nuovo logo, che gioca sull’intreccio di rettangoli sovrapposti richiamando le vetrine ottocentesche che fanno del museo modenese un piccolo tesoro museografico, mentre guarda a presente e futuro con un lettering contemporaneo.

Da questo logo Gigi Mariani ha tratto ispirazione per la creazione di alcune opere, tra le quali, in particolare, un paio di orecchini e un anello che al termine della mostra entreranno a far parte del patrimonio del museo come donazione.

L’orafo ha coniugato opere e reperti del passato al presente con uno sguardo al futuro; ha scelto il giallo dell’oro e il nero del niello per le sue creazioni in cui chiaro e scuro si mescolano come in un incontro contemporaneo tra tempi, luoghi e realtà differenti. Ed è proprio in questa commistione fra materie e tecniche che l’immagine del patrimonio museale si connette con il presente, rinnovandosi e rendendo viva e vitale quella spinta al dialogo con l’oggi e il domani che ha animato negli ultimi anni l’azione del Museo Civico.

La mostra “Connessioni”, dotata di un catalogo edito dal Museo, è visitabile gratuitamente, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid, da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. Per informazioni si può telefonare (059 203 3101 / 3125) o scrivere al Museo: [email protected]. Informazioni sulle attività del Museo si trovano anche sul sito e sulle pagine Facebook e Instagram museocivicomodena.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...