fbpx
CAMBIA LINGUA

M’illumino di meno, venerdì 16 febbraio monumenti spenti e iniziative a Vicenza e nei Comuni contermini

Baldinato: «Con assessori e consiglieri all'ambiente della cintura urbana un importante lavoro di squadra partito dalle domeniche ecologiche».

M’illumino di meno, venerdì 16 febbraio monumenti spenti e iniziative a Vicenza e nei Comuni contermini.

Vicenza e i Comuni contermini di Caldogno, Costabissara, Dueville, Monticello Conte Otto, Arcugnano, Torri di Quartesolo e Creazzo venerdì 16 febbraio spegneranno le luci di alcuni dei loro monumenti in occasione di M’illumino di meno, la Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili ideata nel 2005 da Rai Radio2 con la trasmissione Caterpillar.

Per promuovere l’iniziativa, volta a diffondere la cultura della sostenibilità ambiente e del risparmio delle risorse, sono previsti anche le visite guidate al Planetario del Liceo Quadri, l’apertura straordinaria dell’osservatorio astronomico di Arcugnano e un convegno sull’inquinamento luminoso ai chiostri di Santa Corona. La Biblioteca Bertoliana proporrà inoltre dei concerti al buio in collaborazione con il Conservatorio di musica Arrigo Pedrollo.

Il ricco programma di eventi sul tema del risparmio energetico, che verrà richiamato anche nella domenica ecologica del 18 febbraio, è il frutto degli incontri tra i Comuni dell’Agglomerato Vicenza realizzati negli scorsi mesi su impulso dell’assessore all’ambiente del capoluogo Sara Baldinato. L’obiettivo è quello di promuovere iniziative ambientali congiunte, come già fatto con le domeniche ecologiche, organizzate da ottobre dello scorso anno negli stessi giorni e con temi comuni.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Per presentare gli appuntamenti di M’illumino di meno erano presenti oggi a Palazzo Trissino gli assessori all’ambiente di Vicenza Sara Baldinato, di Caldogno Paolo Meda, di Monticello Conte Otto Cristina Zanini, di Arcugnano Gino Bedin, di Costabissara Andrea Lanaro, di Creazzo Massimiliano Dandrea, di Torri di Quartesolo Elisabetta Tescari e i consiglieri con delega all’ambiente di Quinto Vicentino Sabrina Pertegato e di Dueville Italo Poncato.

«Da questa estate sono partiti gli incontri che ogni mese coinvolgono gli assessori e i consiglieri delegati alle materie ambientali dei Comuni della cintura urbana – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Sara Baldinato -. Tra le prime decisioni c’è stata quella di fissare per tutti la giornata ecologica nella terza domenica del mese, ma non ci siamo fermati qui. Grazie al lavoro di squadra siamo riusciti ad ottenere da parte della Regione lo slittamento ad ottobre dell’entrata in vigore nella nostra Provincia del dispositivo per il monitoraggio dei veicoli inquinanti, denominato “Move-in”, con l’obiettivo di permettere alla cittadinanza di recepire al meglio questo nuovo sistema. In occasione di M’illiumino di meno abbiamo organizzato insieme diverse iniziative, oltre a concordare lo spegnimento dell’illuminazione di vari monumenti e luoghi significativi nei propri territori. L’obiettivo congiunto è di stimolare, anche con azioni simboliche, una riflessione sulla sostenibilità ambiente e sull’importanza del risparmio energetico, temi che non sono circoscritti ai singoli Comuni ma che riguardano l’intero territorio. È stato inoltre ideato un logo rappresentativo di questo lavoro di coordinamento, gentilmente realizzato dalla grafica Antonia Varese, che nella scritta “Giornata ecologica” riproduce il nome di tutti i Comuni della cintura urbana coinvolti».

M'illumino di meno, venerdì 16 febbraio monumenti spenti e iniziative a Vicenza e nei Comuni contermini

Monumenti spenti

Dalle 18 alle 20 a Vicenza verrà spenta l’illuminazione della Basilica palladiana, del Santuario di Monte Berico di villa La Rotonda.

Niente luci dalle 18 anche per Palazzo del Colle a Creazzo; il municipio di Torri di Quartesolo; villa Caldogno, piazza Europa e piazza Cresole a Caldogno; villino Rossi e piazza Schondorf a Dueville; piazza Vittorio Veneto a Costabissara; piazza Mariano Rumor ad Arcugnano; piazzale del municipio, piazza Trieste, piazzale del Palazzetto dello Sport, parco dei Cedri, un tratto di via Roi, di via Pini e via dei Cedri a Monticello Conte Otto. A Quinto Vicentino è previsto lo spegnimento, simbolico, per un minuto delle luci del centro e delle frazioni.

Eventi

Venerdì 16 febbraio, alle 19 e alle 20, si terranno due turni di visite guidate al planetario del liceo Quadri con il professore Aldo Pegoraro. È necessaria la prenotazione scrivendo a ecologia@comune.vicenza.it (massimo 30 persone a turno).

Sabato 17 febbraio, dalle 19.30 alle 23, con l’evento “Così buio non c(i)elo ricordavamo. Osserviamo il cielo a luci spente” ci sarà l’apertura straordinaria dell’osservatorio astronomico di Arcugnano. L’iniziativa, organizzata dal gruppo astrofili vicentini “G. Abetti” sarà ad ingresso libero.

Martedì 20 febbraio, alle 20.30 nella sala dei chiostri di Santa Corona, si terrà il convegno “Inquinamento luminoso. Vecchi adempimenti e nuove opportunità”. Interverrà Adamo Bellini del Dipartimento Rischi tecnologici e fisici di Arpav.

Biblioteca Bertoliana

La Biblioteca Bertoliana aderisce a M’illumino di meno con due concerti al buio realizzati, il 16 febbraio alle 18, in collaborazione con il conservatorio di musica Arrigo Pedrollo. Nella sede della biblioteca di villa Tacchi Giacomo Tripoli e Raffaele Trovò eseguiranno al clarinetto due brani di Wolfgang Amadeus Mozart e Michael Yost. Nel chiostro della sede di Palazzo San Giacomo Alessia Calvi e Marilena Mongillo proporranno al flauto delle composizioni di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Johann Joachim Quantz e Ludwig van Beethoven.

Per maggiori informazioni: https://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/365310

M'illumino di meno, venerdì 16 febbraio monumenti spenti e iniziative a Vicenza e nei Comuni contermini

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×