Milano, welfare: giornata europea contro la tratta, lo striscione a Palazzo Marino

In occasione della XVI Giornata europea contro la tratta degli esseri umani, a Palazzo Marino è stato esposto lo striscione con la scritta “Milano non tratta” per richiamare l'attenzione e sensibilizzare i cittadini su un fenomeno grave e ancora attuale, quale lo sfruttamento di uomini, donne e minori.

Milano, welfare: giornata europea contro la tratta, lo striscione a Palazzo Marino.

Nel pomeriggio, alle 17, presso la Casa dei Diritti di via De Amicis 10, verrà inaugurata, alla presenza dell’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé, la mostra fotografica “Derive e Approdi 2022” con l’obiettivo di raccontare l’impegno e gli interventi messi in atto dall’Amministrazione e dagli enti antitratta con cui collabora a sostegno delle vittime. La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14 alle 17.

“Derive e Approdi” è il progetto di contrasto al fenomeno della tratta di esseri umani portato avanti dal Comune di Milano – ente capofila – e dai suoi partner negli ambiti della città Metropolitana di Milano e delle province di Monza Brianza, Sondrio, Como e Varese.  Il progetto è stato recentemente rifinanziato dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri con risorse per 2,3 milioni di euro per i prossimi 17 mesi. A questi fondi si aggiungono 510mila euro messi a disposizione dall’Amministrazione. Il progetto esiste dal 2017 e ha ottenuto in questi anni importanti risultati: nel 2021 sono stati oltre 4800 i contatti attivati, di cui circa 2700 attraverso le uscite sul territorio. Sono state 152, invece, le persone accolte nelle strutture del progetto.

Milano, welfare: giornata europea contro la tratta, lo striscione a Palazzo Marino

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...