Milano, Triple Bill: danza, innovazione e apertura

Feeling Good, FND/Aterballetto, coreografia Diego Tortelli. Fine Lines, Skånes Dance Theater, coreografia Rosa Lopez Espinosa. Set and Reset/Reset, Candoco Dance Company, coreografia Trisha Brown

Milano, Triple Bill: danza, innovazione e apertura.

Teatro Carcano di Milano è lieto di accogliere l’evento Triple Bill nel segno di una rinnovata apertura degli spazi del teatro alla città e alle differenti ricerche artistiche e performative che la permeano e ne modificano la fisionomia. Un intento condiviso infatti lega il progetto di Oriente Occidente all’interno del programma Europe Beyond Access dell’Unione Europea e il nuovo corso del Teatro Carcano: la precisa volontà di mantenere uno sguardo allargato verso le diversità, favorendo quello spirito di comunità virtuoso che genera pensieri alti educando alla bellezza.

Apertura alle differenze, ricerca artistica, danza, innovazione si fondono nel lavoro di tre grandi compagnie nazionali e internazionali in Triple Bill, un inedito trittico che arriva al Teatro Carcano nella più ampia programmazione di PRESENTI ACCESSIBILI, evento italiano organizzato da Oriente Occidente all’interno della rete EBA Europe Beyond Access, il più grande progetto al mondo sull’accessibilità dell’arte e della cultura.

Ad aprire la serata due dei Mixed Doubles, duetti che coinvolgono performer abili e con disabilità: Feeling Good firmato da Diego Tortelli, una co-produzione Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto e Oriente Occidente: un poetico duetto sull’abilità di “essere” e di “sentire”. Nel fluire del movimento, nella fragilità della non simmetria, Tortelli sconfigge la bellezza canonica per raggiungere il sublime.

Un’altra coppia è protagonista del secondo duetto sul palco, il lavoro della coreografa Roser López Espinosa per la compagnia svedese Skånes Dansteater, in cui due figure femminili delicate e potenti al tempo stesso si incontrano lasciando emergere i confini delle relazioni: cosa ci avvicina e cosa ci separa? In Fine Lines, si uniscono una poetica raffinata e una forte fisicità in un universo vivace, giocoso e a tratti ironico.

E ancora, pioniera dell’integrazione a livello professionale di danzatori abili e disabili, la Candoco Dance Company ci accompagna nel repertorio contemporaneo con una pietra miliare: Set and Reset creato dalla grande Trisha Brown nel 1983. Abigail Yager, già danzatrice della Trisha Brown Dance Company, ha trasmesso ai performer di Candoco le sequenze esatte della coreografia originale guidandoli poi in un articolato processo di improvvisazione attraverso istruzioni identiche di quelle usate da Brown con la compagnia nel 1983: mantenere la semplicità, agire d’istinto, lavorare tra visibilità e invisibilità.

Milano, Triple Bill: danza, innovazione e apertura

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...