Milano, “Teatro Piccolissimo… e non solo”, la rassegna di eventi per l’infanzia

MILANO – Scatterà domenica 4 ottobre la nuova stagione di “Teatro Piccolissimo… e non solo”, la rassegna di eventi per l’infanzia organizzata con successo da oltre un decennio dallo Spazio Teatro 89 di Milano. Il primo appuntamento sarà con la compagnia Schedía Teatro, che nell’auditorium polifunzionale di via Fratelli Zoia 89 porterà in scena lo spettacolo “Rose nell’insalata” (ore 11; ingresso 8 euro), indicato per bambini di età compresa fra i due e i cinque anni e tratto dall’omonimo testo di Bruno Munari, genio multiforme e tra i massimi protagonisti dell’arte, del design e della grafica del secolo scorso.

“Rose nell’insalata” è uno spettacolo che mette le ali all’immaginazione e che stimola creatività dei più piccoli. Avete mai visto una rosa in un cespo di verdura? Un taglio al piede dell’insalata ci fa scoprire con sorpresa che, utilizzando come un timbro la parte che normalmente si butta e immergendola nel colore, si può ottenere l’immagine inaspettata di una rosa. E questo accade con tante altre verdure: “stampando” cavolini di Bruxelles, peperoni e cipolle si potranno ottenere immagini di fiori, alberi, temporali ma non solo…
“Le verdure sono una cosa seria!” dice lo Chef. “Le verdure sono una cosa noiosa!” ribatte Romilda, la sua assistente.

Chi ha ragione? Difficile dirlo. Vero è che in questa cucina si vedono sempre e solo verdure dagli odori sgradevoli e dai sapori poco invitanti. Verdure grandi e piccole, corte e lunghe, verdi, bianche, viola, da tagliare e selezionare. Bisognerebbe provare a metterci un po’ di colore, in questa cucina! Bisognerebbe provare a vedere le cose in un altro modo… E se quelle verdure così maleodoranti fossero capaci di stupirci? Se là dentro ci fosse nascosto qualcosa? Aspetta un attimo, ma quella che cos’è? Sembra, ma sì, è proprio una rosa! Una rosa nell’insalata? Già, proprio così. Una rosa nell’insalata. E nel cavolfiore che cosa ci sarà? E nella cipolla? E nel porro? E in tutte le altre verdure?
Forse, questa volta, Romilda e lo Chef dovranno cambiare idea…


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...