Milano, il 9 aprile al museo con Anders Lind

Scrive musica principalmente per orchestre, cori, ensemble e solisti, spesso utilizzando elettronica o tecnologia interattiva

Milano, il 9 aprile al museo con Anders Lind.

Sabato 9 aprile, il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia arricchisce la sua offerta culturale proponendo speciali attività con l’artista in residenza Anders Lind, autore dell’opera Lines, progettata appositamente per il Museo.

L’artista svedese Anders Lind incontrerà adulti e ragazzi per esplorare in modo creativo le connessioni tra tecnologia, arte e scienza, attraverso la sua installazione interattiva di sound art, in cui tubi tridimensionali si trasformano in linee che percorrono il muro, il pavimento e il soffitto e si accordano con sensori ed elettronica per creare nuovi strumenti musicali.

Compositore svedese, Lind è direttore creativo presso il Department of Creative Studies, Umeå University. Scrive musica principalmente per orchestre, cori, ensemble e solisti, spesso utilizzando elettronica o tecnologia interattiva. Le sue composizioni sono caratterizzate da un approccio sperimentale che invita gli ascoltatori a intraprendere un viaggio musicale non ordinario.

La sua opera Lines combina tecnologie digitali e linguaggi artistici d’avanguardia ed è stata realizzata nell’ambito di Future Inventors, laboratorio dedicato alle STEM con il supporto di Fondazione Rocca. Attraverso contenuti, strumenti e linguaggi originali quali proiezioni interattive, sound art, videomapping, pixel e algoritmi creativi, Future Inventors mira infatti a sviluppare un approccio innovativo per coinvolgere e appassionare i ragazzi dagli 11 anni alle STEM e per arricchire l’insegnamento di queste materie a scuola, con nuovi strumenti educativi per gli insegnanti che superino la tradizionale distinzione tra materie scientifiche e artistiche.

Sabato 9 aprile Anders Lind sarà presente in laboratorio per presentare la sua installazione Lines e sperimentare l’attività di Smartphone orchestra (alle ore 11 e alle 14).

Domenica 10 aprile le attività nel laboratorio Future Inventors saranno guidate dallo staff Education del Museo.

Tra le altre attività in programma, i visitatori del Museo potranno vivere un’esperienza spaziale nel nuovo laboratorio Base Marte, che ricrea una base marziana come scenario innovativo per sperimentare le STEM attraverso un inedito gioco di ruolo dal vivo.

Pensato in particolare per ragazzi dai 10 ai 14 anni, Base Marte è un ambiente immersivo in cui mettersi nei panni dell’equipaggio di astronauti in missione sul Pianeta Rosso per garantire la sopravvivenza della Base.

Il laboratorio è parte del progetto nazionale STEM*Lab – Scoprire Trasmettere Emozionare Motivare – selezionato dall’impresa sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile e coordinato dal consorzio Kairòs.

Anche questo fine settimana il viaggio dentro la scienza continua nei laboratori interattivi, dove si alternano le proposte dell’i.lab Biotecnologie dove osservare dal microscopio piante, animali e microrganismi per scoprire le loro caratteristiche e i prodotti della vita quotidiana in cui si possono trovare e quelle in Tinkering Zone, dove adulti e bambini dagli otto anni potranno creare flipper fai da te.

Per i più adulti sarà aperta la Digital Zone YOU&AI, un ambiente digitale per migliorare il dialogo e il coinvolgimento del pubblico sul tema dell’intelligenza artificiale.

Sono previste inoltre le visite guidate gratuite alla sezione Trasporti, per i bambini e a pagamento alle Gallerie Leonardo, la più grande esposizione al mondo dedicata a Leonardo da Vinci, e all’interno del sottomarino Enrico Toti.

Milano, al museo con Anders Lind

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...