fbpx

Milano: Gianandrea Noseda dirige la Filarmonica nella Prova Aperta

a favore di Fondazione Sicomoro per l’Istruzione Onlus

Milano: Gianandrea Noseda dirige la Filarmonica nella Prova Aperta.

Si terrà sabato 25 marzo 2023 alle ore 10 il primo appuntamento con la dodicesima edizione delle Prove Aperte della Filarmonica della Scala. Anche quest’anno il ciclo benefico permette al pubblico di assistere alla messa a punto di grandi concerti al Teatro alla Scala a prezzi contenuti, contribuendo allo stesso tempo a importanti progetti di solidarietà che si realizzano sul territorio milanese. Questo grazie alla generosa partecipazione dei musicisti dell’orchestra, dei direttori e dei solisti, alla collaborazione tra il Teatro alla Scala, il Comune di Milano e il Main Partner UniCredit, al sostegno di UniCredit Foundation e alla collaborazione di Esselunga: una preziosa sinergia tra istituzioni pubbliche e private, società civile e associazioni cittadine che in undici edizioni ha permesso di devolvere oltre 1.350.000 euro al terzo settore.

Protagoniste del ciclo 2023 sono quattro associazioni che a Milano realizzano progetti finalizzati al contrasto della povertà educativa. La prova del 25 marzo, diretta da Gianandrea Noseda con Maria João Pires al pianoforte, è dedicata in particolare a Fondazione Sicomoro per l’Istruzione Onlus. In programma il Concerto per pianoforte n. 9 in mi bemolle maggiore Jeunehomme K 271 di Mozart, La Roccia, fantasia per orchestra op. 7 di Rachmaninov e L’oiseau de feu (suite dal balletto op. 20, 1942) di Stravinskij.

I fondi raccolti andranno a sostegno del progetto “La Scuola della Seconda Opportunità – Sicomoro I CARE”, un percorso scolastico rivolto a ragazzi e ragazze tra i 14 e i 16 anni iscritti alle scuole secondarie di primo grado ma non frequentanti o a elevato rischio di abbandono. L’obiettivo principale è la ri-scolarizzazione di questi studenti, finalizzata al raggiungimento della licenza media, attraverso il recupero dell’autostima e il successivo inserimento in percorsi di istruzione superiore. Il progetto, che dal 2001 ha accolto oltre 500 ragazzi e ragazze, è realizzato nell’ambito di una rete di 15 Istituti Comprensivi, in collaborazione con Comune di Milano, Ufficio Scolastico e il supporto di diverse organizzazioni, tra le quali il Rotary Club Milano Scala. Prevede, attraverso una metodologia specifica, attività didattiche in orario scolastico con docenti distaccati dalle scuole, il supporto di educatori professionali e una supervisione psico-pedagogica. Nel capoluogo lombardo le aule sono collocate nei quartieri di Gratosoglio (IC Arcadia) e Gallaratese (IC Riccardo Massa) e accolgono studenti e studentesse di gran parte del territorio cittadino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Negli anni il progetto Prove Aperte ha permesso di rispondere a molti e diversi bisogni della comunità milanese: dalla cura dei bambini e degli anziani alla lotta alla povertà, dall’assistenza alle persone con disabilità alla ricerca scientifica, fino alle iniziative per i giovani delle periferie. Grazie anche alla straordinaria adesione del pubblico le Prove Aperte sono diventate un importante momento di solidarietà per tutta la città, in cui la musica diventa strumento di condivisione per un obiettivo più ampio.

Dopo la prova per Fondazione Sicomoro l’appuntamento successivo è per domenica 28 maggio a sostegno della Cooperativa Sociale Diapason, con Pablo Heras-Casado come direttore e Jan Lisiecki al pianoforte. La prova di domenica 1° ottobre, diretta da Andrés Orozco-Estrada e con il soprano Christiane Karg, sarà a favore dell’Associazione Francesco Realmonte Onlus. Chiuderà il ciclo l’appuntamento di domenica 19 novembre a sostegno di Cooperativa Comunità Progetto, che vedrà sul podio Vasily Petrenko e Isabelle Faust al violino.

Milano: Gianandrea Noseda dirige la Filarmonica nella Prova Aperta

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×