MILANO FILM FESTIVAL 2019

498

Milano, torna dal 4 al 10 ottobre 2019, la ventiquattresima edizione di Milano Film Festival, con la direzione artistica, per il secondo anno, di Gabriele Salvatores, affiancato da Alessandro Beretta.

Quest’anno il luogo del Milano Film Festival sarà il The Space Cinema Odeon, sala iconica di Milano, sorta alla fine degli anni Venti e ancora considerata una delle più caratteristiche della città.
Il cinema è l’arte di tutte le arti, la loro sintesi e fusione. L’edizione 2019 del Milano Film Festival vuole anche concentrare l’attenzione su tutte le professioni di chi, sul territorio lombardo, è coinvolto ad
ampio raggio nell’industria dell’audiovisivo, mettendo in risalto la qualità del prodotto e la vivacità del settore. Nasce così la nuova sezione Industry, che si svolgerà da sabato 5 a martedì 8 ottobre nelle
sale di The Space Cinema Odeon: una prima edizione che vorrebbe crescere e diventare un appuntamento di riferimento ricorrente.
Il Festival è sostenuto da Comune di Milano – Assessorato alla Cultura con il contributo di Regione Lombardia e Ministero dei benie delle attività culturali e del turismo.

L’apertura del festival, prevista per la sera di venerdì 4 ottobre, ospita in anteprima italiana la proiezione dell’ultimo film scritto e diretto da Harmony Korine, The Beach Bum, la stoner comedy che vede
protagonista Matthew McConaughey nei panni dello scatenato poeta Moondog e che ha tra gli interpreti Snoop Dogg, Isla Fisher e Zac Efron. Il film, uscito a marzo negli Stati Uniti e in alcuni Paesi
europei, non ha avuto distribuzione in Italia. Giovedì 10, finite le visioni, sarà tempo di premi: dalle ore 20.00 è prevista la serata di chiusura con le premiazioni e le proiezioni dei film vincitori.
Il programma conferma le due sezioni competitive, il Concorso Internazionale Lungometraggi composto 7 opere prime e seconde in anteprima italiana, e il Concorso Internazionale Cortometraggi che
comprende in tutto 41 film brevi diretti da registi under 40 provenienti da oltre 30 Paesi. In tutto per la selezione finale sono stati visionati circa 1500 film.
Le altre sezioni che compongono il programma sono: The Outsiders, che comprende titoli di maestri ormai riconosciuti e opere con una particolare presa sul presente, apprezzati nei festival internazionali, come l’inglese Joanna Hogg con The Souvenir, il portoghese João Nicolau con Technoboss e Takashi Miike con First Love;

È previsto (oltre che film, eventi, incontri, laboratori, musica, masterclass, animazioni e documentari), un programma di eventi musicali, realizzato in collaborazione con APE e Birra Vetra.

Un’altra novità dell’edizione di quest’anno è Italian Beauty Stories, possibile grazie alla collaborazione tra N.A.E. e Milano Film Festival: il pubblico potrà incontrare quattro note attrici italiane, alle quali
verrà chiesto di confrontarsi sul rapporto indissolubile tra il corpo e il lavoro di attrice. È così che nella splendida cornice della sala d’onore di The Space Cinema Odeon, racconteranno la propria
esperienza Valeria Solarino, Laura Chiatti, Giulia Michelini e Margherita Buy. Attrici dalla bellezza naturale e italiana che hanno regalato al pubblico grandi storie e personaggi senza tempo, rimanendo nella memoria degli spettatori grazie alla loro immagine cinematografica, che è senza vera età ma capace di creare icone.

ECCO LA PROGRAMMAZIONE: http://www.milanofilmfestival.it
BIGLIETTI: https://www.thespacecinema.it/al-cinema/milano-odeon/


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...