MILANO: ALLA FONDAZIONE FELTRINELLI IL CANTAUTORE EMAN

255

Nella sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in viale Pasubio si trovano al piano terra laFeltrinelli e il Babitonga, gli spazi dedicati ai visitatori e i clienti del quartiere, per condividere il tempo libero tra libri, piatti e cocktail. Attraverso iniziative e progetti infatti unisce l’utile al dilettevole offrendo uno spazio dove bere e mangiare mentre si assiste alle esibizioni di artisti italiani e internazionali.

Al Babitonga il giovedì va di scena la musica dal vivo. Un’attenzione particolare è riservata al cantautorato: artisti appartenenti a diversi generi musicali si esibiscono con i loro brani originali, con l’obiettivo di creare un’atmosfera unica dove la musica si unisce a libri e alla proposta food. La priorità è dare spazio ad artisti non ancora affermati per offrire ai milanesi la possibilità di spaziare nella musica contemporanea e nelle sue varie forme mentre si sorseggia un drink.

Giovanni Magatti, direttore della Feltrinelli di viale Pasubio spiega come l’obiettivo di queste serate sia quello di rendere l’ambiente della fondazione Feltrinelli simile a quello di un jazz-club: un luogo dove poter conoscere più tipologie musicali e artistiche in modo piacevole e rilassante dopo una dura giornata di lavoro. Un luogo dove viene posta in evidenza l’originalità della proposta e la qualità della musica, un luogo da dove poter lanciare nuove offerte più o meno familiari al grande pubblico.

In questo spazio dove hanno già fatto la loro comparsa il duo “musica&pittura” di Paolo Castaldi e Teo Manzo, blues senza confini di Andrea Cubeddu, le narrazioni intime di Giuliano Vozella e la trascinante carica “busker” di Claudio Niniano, questo giovedì sarà il turno di Eman un giovane cantautore calabrese dell’83.

Eman è già noto per diversi brani in cui si mette alla prova con diversi stili e tipi musicali e in cui affronta tematiche impegnate e originali. Gode di visualizzazioni che si contano sulle centinaia di migliaia e di una cerchia di fedeli appassionati al suo lavoro; come nello spirito dei concerti al Babitonga ambisce ad allargare il proprio pubblico e a far conoscere una musica nuova e sperimentale che si possa inserire nel panorama della musica odierna.

Come ogni evento live del Babitonga la serata sarà a ingresso libero. Per informazioni o prenotazioni ci si può rivolgere al numero: 02-63793977.

Articolo di Daniel Bidussa


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...