Milano, al MUDEC quattro appuntamenti sull’Egitto

297

Nel mese di dicembre il MUDEC organizza un serie di incontri gratuiti che avranno come tema l’Egitto. Gli appuntamenti realizzati in collaborazione con il Comune di Milano rientrano all’interno dell’iniziativa del palinsesto culturale “Milano Città Mondo #3 Egitto”. Quattro appuntamenti di cui 3 incontri (12, 14 e 19 dicembre) ed un laboratorio per bambini (14 dicembre) saranno ad ingresso gratuito ma in alcuni casi con registrazione obbligatoria.

Ecco il calendario incontri nel dettaglio:

MILANO CITTÀ MONDO #03 EGITTO

Martedì 12 dicembre 2017 ore 18:00 (INCONTRO)

MUDEC-Museo delle Culture di Milano, Spazio delle Culture  “Khaled al-Asaad”

“Il nostro quartiere di Nagib Mahfuz”

A cura di Cantieri Meticci

A partire dal capolavoro del grande Nagib Mahfuz, premio Nobel per la letteratura, l’attore egiziano Osama Karaman, accompagnato da musicisti e videoartisti, ci farà entrare, alternando l’arabo all’italiano, nella vita e nelle cronache fatte di leggende, ricordi, gesti di quotidiano eroismo e di ordinaria sopraffazione di un tipico quartiere del Cairo.

 

Giovedì 14 dicembre ore 18:00 (INCONTRO)

MUDEC-Museo delle Culture di Milano, Spazio delle Culture  “Khaled al-Asaad”

“L’underground in Egitto prima e dopo la rivoluzione”

Con Claudia Galal, autrice di “Cairo Calling” ed Elisa Ferrero, autrice di “Kushari. L’Egitto capovolto”.

Modera l’incontro Wael Farouq

Quasi sette anni sono passati dalla rivoluzione del 2011, sette anni di rivolte e capovolgimenti. Che ne è stato della rivoluzione? È stata davvero soffocata, oppure continua in altre forme? Pur scontrandosi con forze autoritarie, la spinta al cambiamento agisce ancora in Egitto. È un pulsare sotto pelle, un fiume carsico, underground, che spesso affiora in superficie e continua a scavare nelle coscienze.

 

Martedì 19 dicembre 2017 ore 18:00 (TESTIMONIANZA)

MUDEC-Museo delle Culture di Milano, Spazio delle Culture  “Khaled al-Asaad”

“Nasser, da clandestino a cittadino”.

Una testimonianza di vita e di speranza, che riesce a raccontare senza ipocrisia e lontano da posizioni ideologiche il tema dell’immigrazione e dei problemi ad esso connessi.

Con Nasser e l’autore del libro Luciano Zanardini.

A cura dell’Associazione italo – egiziana Lotus

Nasser (Mimmo per gli italiani), immigrato clandestino arrivato dall’Egitto a bordo di un barcone, è riuscito negli anni, non senza fatica, a integrarsi nel tessuto sociale italiano dando lavoro anche ad altre persone. Il giornalista Luciano Zanardini, che lavora come redattore al settimanale diocesano di Brescia La Voce del Popolo e collabora con Vatican Insider, ne ha raccolto la testimonianza in un libro edizioni Paoline, in cui viene raccontato il suo percorso, i suoi sentimenti, la sofferenza. Scrive nella prefazione al libro mons. Gian Carlo Perego: “È un racconto di vita, quello di Nasser, che ci aiuta a leggere nelle migrazioni forzate i sogni, i desideri, le sofferenze e la storia di tanti giovani oggi in viaggio. È un racconto di migranti, caratterizzato non solo dalle difficoltà del viaggio, ma anche dal valore della famiglia, della terra, della storia di chi si mette in cammino e trova spesso la morte, come raccontano le pagine drammatiche del libro sui morti del Mediterraneo (oltre 20 mila dal 1985), ma anche la visione di una meta sperata, accompagnata da un’esperienza di fede, il cui sacrificio incontra spesso l’amicizia, il rispetto: e la diversità, allora, diventa vera ricchezza. Una storia di ieri, ma che continua, con nuovi volti, anche oggi”.

 

Giovedì 14 dicembre 2017 ore 17.30 / 18.30 (LABORATORIO PER BAMBINI)

MUDEC-Museo delle Culture di Milano, Mudec Lab

Racconti dalla Valle dei Re: “IL PRINCIPE NELLA TORRE”

(per ragazzi dai 6 agli 11 anni)

Laboratorio di fiabe egiziane, a cura dell’Associazione Italeya

Come tutte le fiabe del mondo, anche quelle egiziane sono state tramandate di generazione in generazione attraversando deserti e confini e arricchendo l’immaginario di adulti e bambini. Tra dune di sabbia, potenti sultani e coraggiose principesse, i valori e la magia di queste fiabe giungono oggi al Mudec, accompagnati dall’associazione Italeya sotto forma di racconto, ascolto e divertenti attività manuali.”

L’attività prevede la decorazione del piatto di carta.

Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria a: c.reticoopculturale@comune.milano.it

Commenti
Loading...