MILANO. A NIGHT FOR MILES DAVIS

75

Milano, mercoledì 27 novembre, dalle 21.30 alle 23.30 al BASE Milano, Biagio Coppa & The Flight Band Project presentano “A Night For Miles Davis”.
Un’orchestra che rilegge Birth of the Cool, capolavoro del cool jazz di fine anni ’40, in cui Miles Davis anche il bebop con brani arrangiati per orchestra da Gil Evans.

Birth of the Cool è un album di Miles Davis pubblicato nel 1957 dalla Capitol Records. La realizzazione dei brani di questo disco è considerato l’inizio del movimento del cool jazz. Nel 1982 Birth of the Cool vinse il Grammy Hall of Fame Award. La musica di questo album è considerata una svolta di reazione al bebop, il genere allora dominante nel jazz suonato nei locali della Cinquantaduesima strada e fu, secondo molti osservatori e critici, il primo e più importante esempio di quello che verrà poi chiamato cool jazz, stile che si svilupperà soprattutto in California tra i musicisti bianchi, che ebbe un altro illustre predecessore nell’esperienza nella prime formazioni di Dave Brubeck, ma che, nella New York nera, non ebbe molto seguito e fu presto soppiantato da un genere in parte antitetico, vero successore del bebop, noto come hard bop.

Benché la discontinuità con il bebop sia stata esagerata dai critici e molti dei musicisti coinvolti nel progetto fossero di estrazione bop (Charlie Parker stesso prese inizialmente parte alle discussioni a casa di Gil Evans) e continuassero a praticare lo stesso stile (alcuni non diedero per nulla seguito all’esperienza), è innegabile l’influenza che questi 12 brani ebbero sulla scuola californiana e sul cool jazz di cui Lee Konitz e Gerry Mulligan furono esponenti di punta per tutti gli anni cinquanta. Le formazioni californiane di Mulligan e Chet Baker non contemplavano il pianoforte riprendendo quanto sperimentato in alcuni pezzi del nonetto di Davis.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com