Milano, 5 luglio, Girl in red al Circolo Magnolia

La stella del panorama indie, presenterà il nuovo album live in Italia, al Circolo Magnolia il 5 luglio, unica data italiana di Girl in Red

Milano, 5 luglio, Girl in red al Circolo Magnolia.

Radar Concerti, in collaborazione con Costello’s Live e Circolo Magnolia, è orgogliosa di presentare l’unica data italiana di GIRL IN RED, la nuova stella del panorama indie internazionale.

Marie Ulven Ringheim, in arte Girl in Red, è la nuova paladina dell’indie pop internazionale e nel suo disco d’esordio c’è lo zampino di Finneas. Finalmente per la prima volta in Italia, in un’unica e specialissima data, la cantautrice norvegese porta sul palco “If I Could Make It Go Quiet”: intimismo e disagio mescolati ad un’attitudine pop, irrimediabilmente romantica e dolorosamente diretta.

I biglietti sono in vendita al costo di 34,5€ a questo link.

Tutto era pronto e secondo i piani, Marie Ulven – a.k.a. Girl In Red, talento del pop/rock intimo –avrebbe trascorso la maggior parte del 2020 a suonare per nuove folle, in posti nuovi, attraverso paesaggi nuovi guidando di città in città in tour.

Ma la pandemia da Covid-19 ha ribaltato tutti gli schemi, facendola ritrovare rinchiusa in casa ad Oslo a riprendere in mano bozze di canzoni che aveva iniziato a buttare giù l’anno prima.

Così facendo, ha scritto e inciso 11 demo in casa, ritrovandosi poi a prendere in prestito la macchina del padre per intraprendere un viaggio di otto ore dalla capitale norvegese a Bergen, città stretta tra magici fiordi in un golfo nel Mare del Nord, per registrare “If I could make it go quiet”, il suo album di debutto, uscito il 30 aprile 2021. Considerate “If I could make it go quiet” il distillato musicale delle solitarie conversazioni di Ulven in viaggio: è un album colmo delle cose che vorremmo poter dire agli altri, ma che invece diciamo a noi stessi.

Ogni volta che lasciavo lo studio di Bergen ascoltavo ore e ore delle mie tracce chiedendomi cosa potessi migliorare e cosa potessi affinare”, dice ricordando i viaggi verso lo studio attraverso il paese passando per la Norvegia più selvaggia. “Guidare è una cosa catartica; ti dà questa fantastica sensazione di libertà.

Mi piace parlare con me stessa, quindi la maggior parte delle volte in macchina, se non ascoltavo le mie canzoni, riflettevo. Ho letto che parlare con te stessa ad alta voce fa bene, quindi continuerò a farlo. Ma i viaggi ti allontanano da tutte le altre distrazioni perché devi concentrarti sulla strada. Ti dà spazio per riflettere.” Dopo che il singolo di successo del 2018I wanna be your girlfriend” ha reso Ulven un talento da tenere d’occhio, l’artista ha radunato un seguito mondiale che si è riconosciuto nei suoi testi poetici, a volte disperatamente romantici e dolorosamente diretti, che si armonizzano splendidamente con arrangiamenti essenziali ma affascinanti che lei ste

Invece di curare in privato le ferite emotive di una separazione o il dolore per un amore non corrisposto, Ulven, allora una teenager sulla soglia dell’età adulta, decise di elaborare e guarire davanti al suo crescente pubblico con una serie di EP e singoli.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...