Messina, sabato 2 ottobre la terza edizione della “Notte D’Arte”

Il programma è stato svelato a Palazzo Zanca

Messina, presente l’Assessore alla Cultura Enzo Caruso, é stata illustrata oggi a Palazzo Zanca, nel corso di una conferenza stampa, la terza edizione di “Notte D’Arte”. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione “Impronte Messina”, è patrocinata dal Comune e dalla Città Metropolitana di Messina; dall’Arcidiocesi Di Messina, Lipari e S. Lucia Del Mela; dall’Università degli Studi di Messina; dal Museo Regionale Interdisciplinare di Messina; dagli Ordini, dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e degli Architetti P.P.C della Provincia Di Messina; dalla Fondazione Antonio Presti Fiumara d’Arte; dalla Fondazione Architetti nel Mediterraneo; dall’ENS – Ente Nazionale Sordi sezione provinciale di Messina; dalla Rete dei borghi; dal CESV – Centro di Servizio per il Volontariato di Messina; dal Coni; dal CSEN – Centro Sportivo Educativo Nazionale; dalla Fisdir – Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali; e dall’INBAR – Istituto Nazionale di bioarchitettura. “Ci siamo dovuti addormentare per quasi due anni a causa del Covid, – ha spiegato l’Assessore Caruso nel suo discorso introduttivo – dopo che Messina stava cominciando finalmente a respirare aria di cultura e di accoglienza e invece la pandemia ha interrotto un nuovo percorso. Qualsiasi manifestazione, dalla Notte D’Arte al FAI, dalle Vie dei Tesori a ciò che può aggiungersi, è ben accolta dal Sindaco Cateno De Luca e dall’Amministrazione comunale, che ne favoriscono l’organizzazione e la diffusione a beneficio della collettività in quanto questi eventi, insieme al valore primario della cultura, possono incrementare anche l’offerta turistica e della sosta in città. Le Associazioni portano entusiasmo e devono esprimere le loro potenzialità in sinergia con le Istituzioni”. L’evento é stato presentato alla stampa dai direttori artistici Marisa Arena, Gianfranco Pistorio e Antonella Arena; dal poeta e scrittore Lillo Alessandro; e da Michele Palamara per la “Rete dei borghi”. Madrina della manifestazione l’attrice Daniela Conti. L’edizione 2021 dedicherà particolare attenzione all’Identità Siciliana e coinvolgerà 12 location cittadine tra palazzi istituzionali, piazze e luoghi di ritrovo che ospiteranno mostre e iniziative culturali cui parteciperanno artisti e performers per dare spazio ad ogni espressione artistica e creativa con l’obiettivo di sensibilizzare e informare la cittadinanza sulla sclerosi multipla, a cura dell’Associazione CCSVI. L’inaugurazione di “Notte D’Arte” é prevista sabato 2 ottobre, alle ore 19.30, nel Palazzo Arcivescovile, e alle 20.30, a Palazzo Zanca.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...