fbpx
CAMBIA LINGUA

“Marcenando – L’arte camminando” giunge alla terza edizione

“L’arte riunisce tutti sotto il cielo di Marcena” il motto del grande evento.

“Marcenando – L’arte camminando” giunge alla terza edizione.

A Marcena, Arezzo,  si terrà la terza edizione di “Marcenando – L’arte camminando”, il progetto volto a dar vita a una galleria d’arte a cielo aperto diffusa tra i vicoli e nelle campagne del borgo di Marcena. L’appuntamento, in programma domenica 17 settembre, proporrà un’intera giornata di iniziative per tutte le età in cui l’arte tornerà a essere proposta come uno strumento per vivere esperienze di scoperta del territorio, della sua natura, della sua storia e dei suoi paesaggi. Sostenuto dai patrocini della Provincia di Arezzo e dei Comuni di Arezzo, Capolona e Subbiano, “Marcenando” trova il proprio cuore nel coinvolgimento di numerosi artisti locali che, anno dopo anno, donano le loro opere pittoriche o scultoree che vengono installate all’interno e all’esterno del paese per andare costantemente ad arricchire un’esposizione open-air permanente, liberamente fruibile da ogni cittadino.

«Siamo orgogliosi e felici di questa iniziativa giunta alla terza edizione – commenta Simon Pietro Palazzo, consigliere provinciale con delega alla cultura e consigliere comunale. – “Marcenando” è un riuscito esperimento di rigenerazione urbana dove le persone sono impegnate a riappropriarsi dei loro luoghi, delle loro tradizioni e dei loro riti, con una valorizzazione unita alla voglia di stare insieme ma anche di far scoprire le tante bellezze a chi non è nativo della località. Il tutto, con la chiave di lettura dell’arte e del ben-vivere».Presentazione Marcenando 2023

L’edizione 2023 di “Marcenando” sarà caratterizzata dall’inaugurazione di venti nuove opere che vanno ad aggiungersi alle cento già installate nei due anni precedenti. Il cuore della giornata sarà alle 15.00 con l’inaugurazione di sette mostre personali di diversi artisti diffuse tra angoli, giardini e locali di Marcena, con un laboratorio di pittura rivolto ai bambini e, soprattutto, con la “Camminata artistica” di due chilometri nelle campagne intorno al paese per una visita guidata per andare a scoprire le nuove installazioni. Quest’ultima esperienza sarà il vero e proprio fulcro dell’evento perché, tra le colline e i paesaggi alle porte di Arezzo, permetterà di scoprire lo stretto legame creato tra l’arte e il territorio. Il programma del 17 settembre verrà poi scandito da una serie di iniziative che si svilupperanno per l’intera giornata a partire dal pranzo itinerante su prenotazione con partenza alle 12.00. Alle 17.30, invece, è previsto il ritrovo nell’oliveta denominata Campo Memento dove verrà inaugurata un’opera del maestro Alessandro Marrone dedicata al ricordo della tragedia della Prima Guerra Mondiale, mentre alle 18.30 si terrà il taglio del nastro della casa-museo “Gianlorenzo Palazzi” con un’esposizione permanente delle opere della nota artista deceduta nel 2015 e alle 19.30 seguirà la proiezione di un corto cinematografico sull’arte a Marcena realizzato dall’associazione Noidellescarpediverse all’interno del progetto “Borghi Diversi”. Ad arricchire ulteriormente l’evento contribuiranno un aperitivo dalle 18.00, il dj-set con musica vintage e la presenza diffusa di stornellatori e artisti teatrali che garantiranno ulteriori momenti di intrattenimento e di divertimento.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«“L’arte riunisce tutti sotto il cielo di Marcena” – aggiunge Barbara Lapini, presidente dell’associazione Marcenando, – è il motto di questo grande evento che ambisce a diffondere la bellezza artistica come forma di valorizzazione del territorio. Il coinvolgimento di tanti artisti ha permesso a Marcena e alle località limitrofe di configurarsi come veri e propri borghi-museo con un percorso tra decine di installazioni che arricchiscono i diversi angoli del territorio e che sarà possibile scoprire nella giornata del 17 settembre tra tante coinvolgenti iniziative per tutte le età».

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×