Mantova, turismo ecosostenibile per la città

Mantova, E’ stato presentato il progetto “Mantova città sostenibile” rivolto alla qualificazione della vocazione del turismo sostenibile come una componente del brand territoriale. Ne hanno parlato giovedì 15 ottobre nella sede municipale il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli, l’assessore all’Ambiente Andrea Murari e il coordinatore del progetto Massimiliano Fontana, della associazione “Altrementi”.

Mantova è stata premiata come città più verde d’Italia negli anni 2017-2018 nella classifica Ecosistema Urbano stilata da Legambiente e Ambiente Italia. Un risultato di grande eccellenza ribadito con il secondo posto raggiunto nel 2019.

Si tratta di un bellissimo riconoscimento che testimonia l’impegno del Comune di Mantova nel realizzare concretamente una città sostenibile, per chi ci abita e per quanti vengono a scoprire la nostra realtà.

Il progetto è stato pensato e sviluppato prima dell’emergenza Covid-19 e, ora più che mai, risulta essere coerente e sensibile ad una nuova forma di turismo che vivremo nel futuro.

Un turismo attento e di prossimità, un turismo lento e rispettoso non solo del luogo ma anche della sua comunità. Obiettivo principale della risorsa ambiente nell’ottica turistica diventa quindi la possibilità di arricchire ulteriormente la propria “value proposition territoriale”, allargando l’offerta e quindi raggiungendo un target più vasto.

Il progetto “Mantova città sostenibile” vuole rendere la nostra realtà una destinazione turistica sostenibile collocandola all’interno di una ampia rete nazionale e internazionale, puntando sulla valorizzazione delle molteplici risorse attivabili a livello locale in risposta alla crescente sensibilità da parte dei viaggiatori, sempre più attenti alla sostenibilità e all’attenzione per la salvaguardia del clima, del patrimonio e dell’ambiente, specie in occasione delle esperienze di viaggio.

Lavorare sulle risorse disponibili e su quelle che si ritengono necessarie per lo sviluppo territoriale porta a rafforzare la capacità competitiva del territorio, obiettivo ultimo del progetto, creando una dotazione “infrastrutturale” all’interno di una rete ampia delle città sostenibili sia a livello nazionale sia a livello internazionale.

Il progetto viene organizzato su due gambe.

1) L’ORGANIZZAZIONEDELL’AMBIENTE ETIS

Analisi, posizionamento, lavoro con attori locali attraverso cabina di regia attraverso tre azioni: analisi, agisci, trasforma.

2) PROGETTO PACCHETTI TURISTICI

Messa a sistema di una serie di pacchetti turistici con gli operatori del Garda e territoriali, ai quali sarà affiancata una fase di comunicazione ed educational, da svilupparsi con i soggetti individuati.

Tra gli output previsti dall’azione Trasforma vi sono workshop che andranno a promuovere un confronto e relazioni con i soggetti attivi sul territorio sul tema del turismo sostenibile, contribuendo alla realizzazione di una serie di linee guida e buone pratiche attivabili nell’immediato.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...