Mantova, due città un sito: un nuovo finanziamento di quasi 400mila euro per la promozione turistica

Il Comune di Mantova ha ottenuto un finanziamento dal Ministero del Turismo pari a 390.690 euro per lo sviluppo del progetto “Mantova e Sabbioneta: due città un sito”.

Mantova, due città un sito: un nuovo finanziamento di quasi 400mila euro per la promozione turistica.

L’iniziativa è stata candidata la scorsa estate sull’avviso pubblico riguardante l’individuazione di progetti volti alla valorizzazione dei Comuni a vocazione turistico- culturale nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio dell’umanità e dei Comuni appartenenti alla rete delle città creative dell’Unesco. L’avviso ha lo scopo di favorire la ripresa dei flussi turistici, rafforzando e valorizzando la capacità di attrazione turistica derivante della presenza di siti Unesco, anche a livello internazionale, e pone come obiettivo obbligatorio l’incremento delle presenze turistiche del 5 per cento rispetto ai dati del 2019, da calcolarsi solo su Mantova.

“La messa a sistema di conoscenze e competenze, oltre che il lavoro di squadra tra uffici ed enti – hanno commentato l’assessora alla Valorizzazione del sito Unesco, Alessandra Riccadonna e l’assessore al Turismo Giovanni Buvoli -, costituiscono sempre più una
risorsa preziosa e garantiscono ricadute importanti sulle nostre comunità. I finanziamenti aggiudicati ci permettono di far conoscere la nostra città e il sito, non come tappa di passaggio, ma come meta da vivere e approfondire grazie alla varietà e molteplicità del
suo patrimonio e delle proposte culturali ed esperienziali offerte”.

La stretta collaborazione tra l’ufficio Mantova e Sabbioneta Patrimonio Mondiale e l’ufficio turismo del Comune ha portato alla formulazione di un progetto che vede il sito Mantova e Sabbioneta come una nuova realtà dotata di un’unica identità, fondata sul riconoscimento Unesco. Le due città, infatti, secondo la Dichiarazione di Patrimonio Mondiale, sono fortemente complementari in quanto offrono una testimonianza eccezionale di realizzazione urbana, architettonica e artistica del Rinascimento, collegate tra loro
attraverso le idee e le ambizioni della famiglia regnante, i Gonzaga. Essi furono tra i maggiori protagonisti nel promuovere le arti e l’architettura ai fini di politica interna e internazionale. Alle due amministrazioni comunali spetta oggi il compito di ottimizzare le
sinergie derivanti dalle potenzialità culturali, naturali e sociali del sito, per presentare le due città sul mercato turistico come unica destinazione, la cui visita comporti in via prioritaria il prolungamento della permanenza media del turista (assestandosi su 2 o 3 giorni) per garantire la conoscenza completa sia degli aspetti fondanti il riconoscimento di Patrimonio Mondiale, sia la ricchezza e la varietà delle proposte di approfondimento e vista per i diversi target turistici.

La strategia di attrattività turistica punta al superamento delle singole individualità e alla formulazione di proposte sostenibili ed esperienziali che pongono al centro non solo il visitatore, ma anche la comunità locale. Le linee di intervento, da svilupparsi entro
novembre 2024, comprendono la realizzazione di strumenti di valorizzazione e promozione turistica digitale, il potenziamento dei servizi per il turista, oltre che l’attivazione di forme innovative di lettura e animazione del patrimonio.

Questo finanziamento va a sommarsi al contributo di 250mila euro che lo scorso anno il Comune di Mantova e il Comune di Sabbioneta hanno ottenuto dal Ministero della Cultura per lo sviluppo del progetto “Mantova e Sabbioneta Heritage Centre: uno spazio diffuso per l’interpretazione del sito”.

Mantova, due città un sito: un nuovo finanziamento di quasi 400mila euro per la promozione turistica

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...