fbpx
CAMBIA LINGUA

Mantova, “cultura e sport contro la violenza sulle donne”: mostra fotografica e presentazione di libri dal 10 novembre.

Con una mostra fotografica, incontri con gli studenti e la cittadinanza, presentazione di libri: si comincia il 10 novembre.

Mantova, “cultura e sport contro la violenza sulle donne”: mostra fotografica e presentazione di libri dal 10 novembre.

Un’iniziativa multi-evento: “Cultura e Sport contro la Violenza sulle Donne” racchiude una serie di eventi (mostra fotografica, incontri con le scuole e la cittadinanza, e la presentazione di libri) promossi nel mese di novembre in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Mantova in collaborazione con l’Associazione Fare Cultura, è realizzata grazie al contributo del Gruppo Tea e di Fondazione Comunità Mantovana; media partner: SportdiPiù.

“Questo progetto è una grande opportunità per la città di Mantova e per l’intero territorio provinciale – ha detto l’assessore comunale Chiara Sortino -. Con la mostra “50 atlete mantovane: ieri, oggi e domani” l’assessorato ha voluto contribuire a realizzare un itinerario originale e innovativo che consente ai visitatori di ripercorrere la storia dello sport femminile mantovano. Una storia che vuole dare voce ai successi delle singole atlete. La mostra fotografica vuole essere anche una testimonianza corale dei valori che lo sport porta con sé. Non è un caso che questo evento venga proposto alla cittadinanza nel mese di novembre, mese in cui si inserisce la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre). Promuovere la parità di genere, valore cardine per il mondo dello sport, significa tenere alta l’attenzione su temi quali il rispetto della donna, la convivenza della diversità, la conciliazione dei tempi di vita con quelli di lavoro, l’educazione all’impegno e al sacrificio; dare voce a queste storie offre così anche la possibilità di incoraggiare e promuovere la partecipazione e la crescita di nuove giovani atlete. Per quanto riguarda gli eventi del 27 vogliamo invece metterci in ascolto, dedicando la giornata sia agli studenti degli istituti superiori che alla cittadinanza. Grazie ai dati emersi dall’indagine condotta da Nielsen avremo modo di conoscere, approfondire il fenomeno della violenza nel modo dello sport e a seguire avremo la preziosa opportunità di ascoltare le testimonianze di alcune atlete. Grazie a questo progetto sarà possibile condividere un’importante riflessione su come intervenire in ottica preventiva, scardinando alcuni stereotipi e adottando attenzioni e accortezze che possono tutelare le donne che praticano sport”.
“Il sostegno di Tea alle iniziative pubbliche contro la violenza sulle donne – ha aggiunto il presidente Tea Massimiliano Ghizzi – vuole testimoniare l’attenzione della società rispetto a questa inaccettabile piaga, che tocca trasversalmente tutti gli ambiti, purtroppo anche quello sportivo. La lotta al femminicidio rappresenta una delle priorità globali. Tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile che il nostro Gruppo è impegnato a raggiungere, c’è anche il numero 5, relativo alla uguaglianza di genere e alla emancipazione femminile. Lo facciamo con azioni concrete e di sensibilizzazione. Quest’anno ad esempio per i nostri dipendenti abbiamo organizzato degli incontri interni dedicati alla violenza e alle sue tante grammature. Il tema pertanto ci riguarda e questa iniziativa è di fatto per noi un’occasione in più per affermare la nostra posizione”.

MOSTRA FOTOGRAFICA

50 atlete mantovane. ieri, oggi e domani” è il titolo della mostra fotografica che si terrà a Santa Maria della Vittoria (via Claudio Monteverdi 1) dal 10 novembre al 3 dicembre. La mostra, partendo da immagini in bianco e nero fino ad arrivare a quelle a colori, racconta la storia delle atlete protagoniste dello sport virgiliano che hanno affrontato imprese all’insegna dell’impegno, dei sacrifici e della caparbietà con una grande forza, spesso silenziosa. L’inaugurazione è prevista per il 10 novembre alle ore 17.30; l’ingresso è libero e gratuito, con possibilità di prenotare una visita (il gruppo minimo è di 5 persone) inviando una e-mail a: info@farecultura.com .
L’esposizione ha il patrocinio di: Provincia di Mantova e Commissione Provinciale Pari Opportunità, Coni – Comitato Regione Lombardia, Cop – Comitato Regione Lombardia, Anaoai – Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia; partner: Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani.
“Le iniziative culturali che raccontano lo sport del territorio hanno una doppia valenza – ha dichiarato Marco Riva, presidente del Coni Comitato Regione Lombardia – permettono di mantenere viva la memoria storica di gesta atletiche rilevanti a livello provinciale, regionale e nazionale e promuovono lo sport come opportunità di approfondimento anche lontano dai campi di gara. In questo caso c’è un ulteriore valore aggiunto: la mostra è dedicata alle donne, atlete che hanno scritto pagine importanti dello sport mantovano. Il mio particolare ringraziamento va all’amministrazione comunale e all’assessore Chiara Sortino che si è prodigata per la riuscita dell’iniziativa fin dalle prime fasi progettuali, a Tea e Fondazione Comunità Mantovana che l’hanno sostenuta, al Coni Mantova per la progettualità e l’organizzazione di pari passo con l’Anaoai provinciale e a tutti coloro che hanno concesso il loro patrocinio. Vi aspetto tutti al taglio del nastro”.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

PRESENTAZIONE DI LIBRI

Durante l’esposizione fotografica a Santa Maria della Vittoria, verrà dato anche spazio al mondo della saggistica sportiva. Mercoledì 15 novembre alle ore 18 appuntamento con Luigi Guelpa “Li chiamano anche portieri” (edizioni Mursia), mentre sabato 25 novembre alle ore 17.30 sarà la volta di Giulia Caparello con “Testarde. Storie di atlete italiane dimenticate” (editore Caosfera).

SENZA SCAMPO: LUCI E OMBRE NEL MONDO DELLO SPORT – incontri con le scuole e la cittadinanza

Lunedì 27 novembre è prevista una giornata di approfondimento dal titolo “Senza scampo: luci e ombre nl mondo dello sport”, suddivisa in due appuntamenti: uno riservato agli studenti delle scuole (già sold-out), alle ore 10.30 presso il Teatro Ariston (via Principe Amedeo 20), uno aperto alla cittadinanza, alle 17.30 presso Sala degli Stemmi (via Frattini 60) ad ingresso libero e gratuito.
In entrambe le occasioni verrà presentata l’indagine di Change the Game, commissionata a Nielsen, dal titolo “Athlete Culture & Climate Survey. Indagine quali-quantitativa su abusi e violenza nello sport”. Con la raccolta dei dati sulla violenza interpersonale nel settore sportivo italiano, l’indagine ha l’obiettivo – oltre a colmare una carenza di conoscenza e informazione quantitativa sul fenomeno e mettere in luce le criticità che favoriscono il perpetrarsi degli abusi e violenze – di fornire un’analisi anche qualitativa per aiutare a definire e migliorare gli interventi, anche nell’ottica della prevenzione.
Relatrici: Daniela Simonetti, giornalista, fondatrice e presidente di ChangeTheGame, autrice del libro “Impunità di gregge. Sesso, bugie e omertà nel mondo dello sport” (editore Chiarelettere) e Benedetta Barchielli, psicologa giuridico-forense. Ai loro interventi seguiranno le testimonianze di quattro atleti: Sara Cardin, campionessa del mondo di karate – kumite nel 2014, tecnico dell’Esercito Italiano; Alice Fimiani, laureata in Giurisprudenza, ex atleta di ginnastica ritmica, oggi Nazionale di flag football; Alice Pignagnoli, calciatrice e dirigente sportiva; Edoardo Verzotti, psicologo, campione del mondo di canottaggio – quattro con nel 2004.

Il calendario degli eventi è stato presentato lunedì 6 novembre nella Sala Consiliare del Comune di Mantova alla presenza di Chiara Sortino, Assessore Politiche e servizi per la Famiglia e Genitorialità, Tiziana Pikler, fiduciario locale Coni Lombardia, Ingrid Agostelli, consigliere Anaoi Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia di Mantova, Francesca Pavesi, presidente Canottieri Mincio Gruppi Sportivi e Massimiliano Ghizzi, presidente Gruppo Tea. All’appuntamento sono intervenute anche alcune atlete ed ex atlete protagoniste degli scatti fotografici presenti in mostra: Grazia Attene, Giulia Bisi, Anna Bonomi, Elena Capasso, Beatrice Degliesposti, Mirka Dorini, Francesca Ferrarini, Michela Merlo, Giulia Melli, Aurora Michelini, Laura Negrisoli, Emma Rodelli, Monica Perugini, Serena Pontara, Sandra Portioli, Cristina Sossi, Alessia Turrini, Sonia Truzzi e Viviana Vecchi.

Mantova: “cultura e sport contro la violenza sulle donne” iniziativa con una mostra fotografica e con la presentazione di libri dal 10 novembre.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×