fbpx

Macerata, Settimana Motori Storici: presentate le iniziative a corollario della 1000 Miglia

Riccardo Sacchi: «Come Amministrazione Comunale dobbiamo ringraziare l’Automobile Club per questa nuova opportunità»

Macerata, Settimana Motori Storici: presentate le iniziative a corollario della 1000 Miglia.

Presso l’Auditorium della Biblioteca Mozzi Borgetti è stata presentata ieri mattina la “Settimana Motori Storici”, l’insieme delle iniziative che accompagneranno i cittadini e gli appassionati al passaggio della rievocazione della 1000 Miglia che avverrà mercoledì 14 giugno con la sosta pranzo ai Giardini Diaz.

Il Comune di Macerata su sollecitazione dell’Automobile Club guidato da Enrico Ruffini, chiamato nel 2015 a far parte del Comitato d’Onore della 1000 Miglia, ha orchestrato la serie di iniziative culturali di carattere motoristico e non che vivacizzeranno il capoluogo e la provincia.

Ha aperto le operazioni Riccardo Sacchi, assessore allo sport del Comune di Macerata: «Devo prima di tutto lanciare un segnale di solidarietà alla popolazione della città e della provincia colpita da questa ondata di maltempo e porto il saluto del sindaco Parcaroli, impegnato in questo momento proprio per queste emergenze. Come Amministrazione Comunale dobbiamo ringraziare l’Automobile Club per questa nuova opportunità del passaggio della 1000 Miglia, una grande opportunità per l’indotto, la visibilità turistica a livello internazionale, ma in questa occasione anche per la disponibilità a creare questa serie di iniziative che dalla passione motoristica convergono verso la cultura e la solidarietà».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«Ce la metteremo tutta, in sinergia con il Comune di Macerata per organizzare al meglio tutte le iniziative – ha precisato Enrico Ruffini, presidente dell’Automobile Club Macerata – sentendomi particolarmente orgoglioso di aver contribuito a portare per la quinta volta in dieci anni la 1000 Miglia in città, e per la seconda volta con la sosta pranzo. Cerchiamo di valorizzare al meglio il nostro territorio ma anche tutta la regione, dove sono coordinatore per il percorso, perché riusciamo ad esprimere tante peculiarità che sono molto apprezzate dai partecipanti da tutto il mondo. Sono altresì soddisfatto di aver coinvolto con noi per l’iniziativa Lancia anche i due club di auto storiche più rappresentativi del territorio, come CAEM e Scuderia Marche, dimostrando che queste collaborazioni sono possibili e positive».

1000-miglia-660x330

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×