Livorno, Staino presenta il suo “Storia sentimentale del P.C.I.(anche i comunisti avevano un cuore)” al Parco Villa Fabbricotti

L'appuntamento è per sabato 31 luglio ore 19.00

Livorno, sabato 31 Luglio il parco di Villa Fabbricotti ospiterà Sergio Staino per la rassegna “Leggermente: incontri letterari”.

Alle 19.00, Staino presenterà il suo ultimo libro “Storia sentimentale del P.C.I. (anche i comunisti avevano un cuore)”, edito da Piemme.

La sua storia del Pci è una lettura moderna di tutto ciò che è stato, ciò che poteva essere e non è stato.Un atto d’amore verso un’idea che non tramonta e che seppur in forme diverse chiede ancora conto alle società di oggi e di domani. L’autore sarà introdotto dall’assessore Simone Lenzi. L’incontro si terrà nella zona verde e accogliente vicino al Chioschino di Filippo Brandolini. Evento in collaborazione con Deep Festival.


Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

L’evento è gratuito.
Per partecipare all’incontro è consigliato prenotarsi a questo link.

“Storia sentimentale del P.C.I. (anchei comunisti avevano un cuore)”

«Questa è una storia parziale e non ha la pretesa di ricostruire alla perfezione gli accadimenti storici. È una storia d’amore personale, a tratti assai stramba e picaresca, che però somiglia a quella di tantialtri.Una storia, quella del comunismo italiano, tanto forte da far tremare i polsi.» Sergio Staino è uno dei più importanti vignettisti italiani. Attraverso il suo personaggio Bobo, panciuto, scettico, amletico, prototipo di un certo tipo di comunista,ha raccontato i passaggi fondamentali delP.C.I.,i dilemmi e gli snodi cruciali, le battaglie campali, gli errori madornali e le ipocrisie. Per raccontarla bene, questa storia,ciporta dentro le campagne toscane del secondo dopoguerra, la figura leggendaria del nonno materno, e poi la Firenze degli anni’50,lesimpatieversol’alacarismatica del partito, Pajetta e Terracini. Ci racconta Togliatti e Berlinguer. L’amore per Neruda e Brecht. Le differenze tra il comitato centrale e le masse, sempre indomite e pronte alla rivoluzione. E gli anni all’Unità di Macaluso.

Sergio Staino

Sergio Staino è disegnatore, scrittore,regista e operatore culturale. Anima inquieta della sinistra, è vignettista “storico” de l’Unità, dicui è stato direttore, ma le sue strisce sono apparse in tantissimi quotidiani e periodici italiani. Vive e lavora a Scandicci. Le sue pubblicazioni più recenti sono il romanzo satirico a fumetti Alla ricerca della pecora Fassina, Giunti Editore, la biografia Io sono Bobo di Montanari e Galati, Della Porta Editori, e il libro Il Pesce con Silvio Greco, edizioni Slow Food e le illustrazioni per il libro Mamma quante storie di Andrea Satta, edizioni Enciclopedia Italiana.

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...