fbpx
CAMBIA LINGUA

Livorno: Inaugurazione “Il Porto delle donne”, mostra fotografica che ritrae le lavoratrici in banchina e a bordo nave

martedì 16 maggio alle ore 17.30 alla Biblioteca dei Bottini dell’Olio

Livorno: Inaugurazione “Il Porto delle donne”, mostra fotografica che ritrae le lavoratrici in banchina e a bordo nave.

Martedì 16 maggio alle ore 17.30 nei locali della Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi”, Polo Culturale dei Bottini dell’Olio in piazza del Luogo Pio, verrà inaugurata la mostra fotografica dedicata al progetto “Il Porto delle donne. Le donne nel settore portuale e marittimo, perché no?”- progetto ideato e promosso dal Comune di Livorno in collaborazione con l’Università di Pisa, l’Associazione scientifica internazionale per la collaborazione fra porti e città RETE e il Cnr Iriss di Napoli che ha visto anche la partecipazione della Compagnia Portuali Livorno, Uniport, Alp, Tdt e Lorenzini & C.

Alla inaugurazione interverranno l’assessora al Porto Barbara Bonciani e la fotografa Elena Cappanera che ha realizzato gli scatti.

Per l’occasione si esibirà il coro femminile Monday Girls con il suo Direttore, il Maestro Cristiano Grasso.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La mostra, dedicata al lavoro portuale e marittimo svolto dalle donne nel porto di Livorno, sarà aperta fino al 31 maggio e visitabile negli orari di apertura della Biblioteca Labronica.

Le foto, scattate da Elena Cappanera, ritraggono le lavoratrici portuali in banchina e le marittime a bordo nave. Le immagini sono accompagnate da pannelli contenenti alcune frasi chiave estrapolate dalle interviste realizzate alle lavoratrici nell’ambito del progetto.

In sala sarà collocato anche uno schermo che proietterà alcune interviste rilasciate dalle lavoratrici e il servizio sul progetto girato da Mediaset e andato in onda su Italia Uno nell’ambito di Studio Aperto Mag.

“Ci auguriamo che questa mostra permetta ai nostri cittadini – ha dichiarato l’assessora Barbara Bonciani – di conoscere meglio il lavoro svolto dalle donne in porto e a bordo nave e avvicini i giovani e le giovani a queste professioni.

Siamo convinti che la competitività dei porti, come quella del comparto marittimo passi dalla capacità di attrarre talenti, indipendentemente dal genere. In una città porto come Livorno in cui il porto e il suo indotto rappresentano l’industria più importante, in cui ci sono istituti scolastici, oltre che l’Università di Pisa dove si insegnano materie inerenti la navigazione, la logistica, la portualità per formare futuri lavoratori e lavoratrici, crediamo sia importante favorire una riflessione sulla presenza femminile in ambito portuale e marittimo. Le donne impiegate nelle imprese portuali in Italia, vale la pena ricordarlo, sono l’8% della forza lavoro complessiva, mentre nel lavoro marittimo, le donne imbarcate raggiungono, a livello mondiale, appena il 2% della forza lavoro complessiva.
Ci auguriamo che in futuro possa esserci un cambio di passo importante sull’occupazione femminile in questi comparti, nell’interesse delle nostre comunità: locale, territoriale e nazionale”.

Livorno: Inaugurazione "Il Porto delle donne", mostra fotografica che ritrae le lavoratrici in banchina e a bordo nave

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×