fbpx

Lecce: al via “Agostiniani Libri”, la rassegna letteraria estiva del Comune.

Da luglio a settembre tante presentazioni di romanzi e saggi

Lecce: al via “Agostiniani Libri”, la rassegna letteraria estiva del Comune.

Chiara Valerio, Francesca Giannone, Gabriella Genisi, Igiaba Scego, Nando Dalla Chiesa, Alain Elkann, Alessandro Paolucci (noto come @Dio, sui social), Giancarlo Viesti, Daniele Rielli, Diana Ligorio, Leonardo Palmisano, Mauro Favale, Sapo Matteucci, Alessio Torino, il segretario del comitato direttivo del Premio Strega Stefano Petrocchi sono alcuni degli ospiti della terza edizione di Agostiniani Libri. Per tutta l’estate la rassegna letteraria del Comune di Lecce in collaborazione con Diffondiamo idee di valore e altre associazioni, librerie e realtà attive sul territorio, che rientra nel cartellone Lecceinscena, ospiterà nel Complesso degli Agostiniani (tra il chiostro e il giardino della Biblioteca Ognibene), una serie di incontri e presentazioni di saggi e romanzi con autori e autrici pugliesi e nazionali.

Dopo le due anteprime di giugno con Nicolangelo Barletti e Anna Puricella e le quattro serate della rassegna di giornalismo e comunicazione politica “Io non l’ho interrotta“, venerdì 14 luglio alle 20 il chiostro ospiterà la presentazione del libro “Il fuoco invisibile. Storia umana di un disastro naturale” di Daniele Rielli (Rizzoli). Il giornalista dialogherà con Alessandra Beccarisi, docente di Storia della filosofia medievale all’Università di Foggia. Si può raccontare un dramma ecologico e sociale come se fosse un incalzante romanzo a più voci? È quello che fa Rielli. Cercando di capire cosa sta uccidendo gli ulivi della sua famiglia, ricostruisce le vicende legate all’arrivo in Puglia di Xylella, un batterio che ha causato la più grave epidemia delle piante al mondo. Tutto inizia a Gallipoli, quando gli ulivi cominciano a seccare e morire in un modo mai visto prima. Si mette in moto un vortice di avvenimenti che prende velocità fino a diventare inarrestabile. L’ulivo è l’albero simbolo della civiltà mediterranea ed è ritenuto immortale, le piazze si riempiono di manifestanti che protestano contro le misure di contenimento e la magistratura mette sotto accusa gli scienziati che hanno scoperto la malattia: è la tempesta perfetta. Oggi almeno 21 milioni di ulivi – tra cui molti alberi secolari e millenari, un patrimonio insostituibile – sono morti, è come se l’intera provincia di Lecce fosse stata bruciata da un gigantesco fuoco invisibile.

Lecce: Al via Agostiniani Libri, la rassegna letteraria estiva del Comune.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Sabato 15 luglio, sempre alle 20 nel chiostro, l’autrice, scrittrice, showrunner e sceneggiatrice Diana Ligorio presenterà invece “Occhi di lupo, cuore di cane. La vita invisibile di un agente della DIA” (Bompiani) con il giornalista Gabriele De Giorgi. Interverrà Matilde Montinaro, sorella di Antonio Montinaro, caposcorta salentino di Giovanni Falcone, morto nella strage di Capaci con il giudice, la moglie Francesca Morvillo e i due colleghi Vito Schifani e Rocco Dicillo. Nell’estate del 1992, dopo le stragi di Capaci e via D’Amelio, per rispondere a questo attacco durissimo lo Stato sta silenziosamente mettendo in campo un corpo speciale, nato da un progetto dello stesso Giovanni Falcone: la DIA, Direzione investigativa antimafia, che riunisce i migliori uomini di tutte le forze dell’ordine. Sono uomini che per mettersi in caccia di chi ha ucciso Falcone e Borsellino lasciano le famiglie, vivono sotto copertura in alberghi di quart’ordine, hanno a disposizione strumenti rudimentali ma sono animati dal sentimento altissimo di una missione che li unisce come fratelli. In questo romanzo uno di loro trova il coraggio di raccontare le indagini, le ore di ascolto delle voci intercettate, l’adrenalina dei blitz, le ossessioni e le emozioni di quei giorni cruciali: le racconta a suo figlio, che a quel tempo era un bambino pieno di nostalgia per il padre sempre lontano. Allora, a quel bimbo aveva raccontato di essere un animale speciale, dotato degli occhi feroci di un lupo ma del cuore fedele di un cane: oggi gli spiega come diventare invisibile sia stato l’unico modo per proteggere lui e sua madre mentre lavorava per catturare gli assassini di Giovanni Falcone. Con precisione e passione Diana Ligorio dà vita a un romanzo che è al tempo stesso una emozionante avventura investigativa e lo struggente viaggio dentro un rapporto tra un padre e un figlio.

Giovedì 20 luglio, Agostiniani libri proseguirà con l’ormai consueta Serata Strega, promossa in collaborazione con “Armonia. Narrazioni in terra d’Otranto“, Associazione Narrazioni e Libreria Idrusa. Con il segretario del comitato direttivo Stefano Petrocchi e altri ospiti si parlerà del romanzo vincitore dell’ultima edizione del premio letterario, “Come d’aria” di Ada D’Adamo, scrittrice abruzzese scomparsa pochi mesi fa, e degli altri romanzi finalisti.

Tra luglio e agosto la rassegna (sempre con inizio alle 20) ospiterà poi l’economista Giancarlo Viesti e il suo saggio “Riuscirà il PNRR a rilanciare l’Italia” (22 luglio), la scrittrice salentina Francesca Giannone con il suo fortunato romanzo d’esordio “La portalettere” (25 luglio), Leonardo Palmisano con l’appena uscito “Il tradimento è un delitto – Un complicato affare per il bandito Mazzacani” (2 agosto), Chiara Valerio con “La tecnologia è religione” (3 agosto), il “Dio” dei social Alessandro Paolucci con “Storia stupefacente della filosofia” (4 agosto) e Mauro Favale autore con Tommaso De Lorenzis del libro “L’aspra stagione” (9 agosto).

Dopo una piccola pausa, gli incontri riprenderanno (con inizio alle 19) con Igiaba Scego e il suo romanzo “Cassandra a Mogadiscio” (1 settembre), Nando Dalla Chiesa con “La legalità è un sentimento. Manuale controcorrente di educazione civica” (5 settembre), Alain Elkann con “Adriana e le altre” (7 settembre), Sapo Matteucci con “Per futili motivi“, romanzo finalista del Premio Viareggio Rèpaci (8 settembre) e Gabriella Genisi con il suo ultimo romanzo “L’angelo di Castelforte“, ambientato nel Salento con protagonista la carabiniera ribelle Chicca Lopez (14 settembre), il latinista e scrittore Alessio Torino con il romanzo “Cuori in piena” (data da confermare).

La rassegna si completa con lo spazio dedicato ad autori ed editori locali messo a disposizione all’interno del Complesso degli Agostiniani.

«Agostiniani Libri arriva alla sua terza edizione – dichiara l’assessora alla Cultura Fabiana Cicirillo – con un nuovo slancio, grazie alla collaborazione con l’associazione Diffondiamo idee di valore, e proponendo un ricco calendario di incontri con autrici e autori che ci accompagnerà per tutta l’estate, spaziando fra romanzi e saggi d’attualità. Il complesso degli Agostiniani con la biblioteca OgniBene è per noi il polo della lettura e della cultura locale, sempre più conosciuto dai leccesi stessi oltre che dai turisti, grazie alle tante iniziative che quotidianamente ospita. Un luogo di comunità vivo e vissuto da tante generazioni diverse, dai bambini agli anziani, sia d’inverno che d’estate».

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×