Il teatro Delfino di Milano riparte da Max Pisu

260

Il Teatro Delfino di Milano riparte con il nuovo cartellone e dall’11 ottobre propone lo spettacolo recital di Max Pisu.  Il Mecenate, gestore della stagione, sotto la direzione artistica di Federico Zanandrea, ha selezionato generi diversi confermando la tendenza ad offrire un programma ricco di proposte. Per la prima volta arriverà il circo contemporaneo con artisti internazionali, un family show, un concerto “comico” e il doppiaggio a teatro.  La stagione si apre dunque  l’11 ottobre con Max Pisu che il suo Recital, fra realtà e fantasia, parlerà di vita quotidiana, di rapporti genitori-figli soprattutto nel difficile momento dell’adolescenza in maniera divertente dove sia adulti che ragazzi potranno riconoscersi. Con i suoi inconfondibili occhiali e berretto tornerà anche il personaggio di Tarcisio, che, fra le altre cose, racconterà le peripezie del suo nuovo pellegrinaggio. Risate assicurate anche con il ritorno al Delfino di Giobbe Covatta con il suo nuovo spettacolo: SCOOP (La donna è superiore all’uomo), una serie di interviste ad eminenti personaggi per confermare che sì, esiste una razza superiore, ma non si tratta di colore, origine o tratti somatici, il maschio è una razza inferiore mentre l’unica razza superiore è la femmina. Divertimento a suon di musica con gli spettacoli della Rimbamband e di Alberto Patrucco: Il SOL ci ha dato alla testa dei cinque “Suonattori” è uno spettacolo che si ascolta come un concerto, ma si guarda come un varietà. C’era una svolta di Patrucco è la storia di un cabarettista che dalla Brianza approda in una Milano della fine degli anni 70, comicità e musiche senza tempo eseguite dal vivo. Cinque i titoli di prosa: la commedia Parlami d’amore con Natalie Caldonazzo e Francesco Branchetti, Il DoppiAttore (La voce oltre il buio), scritto e diretto da Angelo Maggi, per conoscere i segreti del mestiere del doppiatore e chi si nasconde dietro una “Voce”; La Notte di Pinocchio, con Carlo Valli, ovvero la storia dopo la favola e il presunto lieto fine. Completano la sezione prosa due nuove produzioni del Mecenate: il thriller L’innocente con Federico Zanandrea e Tirar Mattina adattamento teatrale di Luca Sandri tratto dal romanzo Tirar Mattina di Umberto Simonetta.La stagione si conclude con il nuovo spettacolo della Compagnia Le Brugole, Colabrodo di e con Annagaia Marchioro. Colabrodo è un divertente e scanzonato racconto di quelle fasi della vita in cui tutto sembra cadere, e in questa caduta, forse rinascere.Arricchiscono il cartellone gli eventi fuori abbonamento: l’immancabile concerto del Rejoice Gospel Choir, diretto da Gianluca Sambataro, quest’anno con la partecipazione di Sherrita Duran; il family Show I TRE PORCELLINI… un musical curvy! con la regia di Gioacchino Inzirillo e due spettacoli inseriti nel progetto “Fuori tendenza”: On the Road, liberamente ispirato all’omonimo libro di Jack Kerouac e la performance circense The Black Blues Brothers.Anche in questa nuova stagione teatrale il Delfino propone spettacoli dedicati ai bambini che si terranno nelle pomeridiane del sabato. L’abbonamento propone prezzi che variano fra 140 e 90 euro. In alternativa è possibile acquistare una speciale card a scalare che dà diritto alla visione di dieci spettacoli a scelta del pubblico. Prosegue, inoltre, la promozione per i residenti del quartiere che godono di una speciale tariffa da 10 a 15 euro a biglietto a seconda dello spettacolo, oltre alla possibilità di avere un abbonamento molto economico. Sul sito del Teatro Delfino www.teatrodelfino.it tutte le informazioni sulla stagione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...