fbpx

Il sindaco Manfredi conferisce la Medaglia della Città di Napoli a Miranda Martino

L’attrice: «Manco da Napoli da tanto tempo, ma Napoli è tutto per me»

Il sindaco Manfredi conferisce la Medaglia della Città di Napoli a Miranda Martino.

“Attrice nobile e raffinata interprete dell’autentica tradizione della canzone napoletana, profondamente legata al suo immenso patrimonio musicale che ha valorizzato con la sua inimitabile voce”. È racchiusa in queste parole la volontà del sindaco Gaetano Manfredi di conferire a Miranda Martino la Medaglia della Città di Napoli. Mercoledì mattina, in Sala Giunta, a Palazzo San Giacomo, il sindaco ha consegnato all’artista la targa su cui è riportata la motivazione del riconoscimento che le è stato tributato anche in “segno di profonda gratitudine ed ammirazione”. Il momento della consegna, al quale ha preso parte anche il delegato del sindaco per l’Industria musicale e l’Audiovisivo, Ferdinando Tozzi, è stato preceduto da una lectio del giornalista Federico Vacalebre.

Miranda Martino ha debuttato nel 1955 vincendo il concorso “Voci nuove per Sanremo” e in quasi settant’anni di carriera ha mostrato il suo talento artistico come cantante, come interprete di riviste musicali e di operette accanto a Nino Taranto, Carlo Dapporto, Erminio Macario e Sandro Massimini, e come attrice sia in ruoli brillanti che drammatici. Al cinema ha lavorato, tra gli altri, con Totò, Tina Pica, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, Fernando Rey, Sabrina Ferilli e Alessandro Gassman; in teatro con Piera degli Esposti, Arnoldo Foà, Mario Scaccia, Giorgio Albertazzi, Gigi Proietti e Matteo Garrone. In campo musicale sono da ricordare le cinque partecipazioni al Festival di Napoli, a partire dal 1957, le tre partecipazioni al Festival di Sanremo tra il 1959 e il 1961, e le collaborazioni con grandissimi autori come Armando Trovajoli, Luis Bacalov ed Ennio Morricone. Proprio a Morricone si devono la direzione e gli arrangiamenti delle canzoni classiche napoletane interpretate da Miranda Martino negli anni Sessanta e ristampate in occasione del suo recente novantesimo compleanno.

«Manco da Napoli da tanto tempo, ma Napoli è tutto per me. Mio padre era di Aversa e mia madre di Angri, anche se io sono nata a Moggio Udinese. Artisticamente ha cominciato con Nino Taranto, facevamo la Festa di Piedigrotta e poi abbiamo fatto tante cose insieme. Questo riconoscimento ha un valore straordinario. Mi chiedo solo perché non mi sia stato dato prima», ha commentato simpaticamente Miranda Martino.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«È un riconoscimento dovuto, ad una grandissima artista che ha rappresentato e rappresenta un pezzo della storia musicale della città. Stiamo valorizzando questa storia che è fatta di tradizione, di talento, di identità. In quest’ottica siamo molto grati a Miranda Martino per il contributo che ha dato a Napoli e alla canzone napoletana», ha concluso il sindaco Manfredi.

foto1

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×