fbpx
CAMBIA LINGUA

Il festival I Teatri del Mondo approda a Macerata con la rassegna “Il cortile delle storie”

Confermata la sezione dedicata al teatro per l'infanzia all'interno di Buon'Estate 2023, la rassegna di spettacoli che si sta svolgendo presso il cortile di Palazzo Buonaccorsi promossa dal Comune di Macerata con l'Amat e il contributo della Regione Marche e del Ministero della Cultura.

Il festival I Teatri del Mondo approda a Macerata con la rassegna “Il cortile delle storie”.

Confermata la sezione dedicata al teatro per l’infanzia all’interno di Buon’Estate 2023, la rassegna di spettacoli che si sta svolgendo presso il cortile di Palazzo Buonaccorsi promossa dal Comune di Macerata con l’Amat e il contributo della Regione Marche e del Ministero della Cultura. Proprio grazie alla sinergia venutasi a creare fra il Comune, con l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta, l’Amat, con il presidente Piero Celani e il direttore Gilberto Santini, e l’associazione Lagrù, con il direttore artistico del festival I Teatri del Mondo Oberdan Cesanelli, venerdì 7 e sabato 8 luglio, nella splendida location nel cuore del centro storico di Macerata, spazio alla rassegna “Il cortile delle storie. I Teatri del Mondo alla ribalta”, una sorta di prologo del festival internazionale del teatro per ragazzi I Teatri del Mondo di Porto Sant’Elpidio che dal 15 al 22 luglio vivrà la sua 34esima edizione.

La kermesse maceratese prevede in totale quattro spettacoli, due al giorno, che prenderanno il via alle 17:45 e alle 21:15. Si parte venerdì 7 luglio con “Le avventure di Sganapino” della compagnia I Burattini di Massimiliano Venturi (Ravenna). Partendo dal patrimonio drammaturgico del teatro dei burattini tradizionale, con riferimenti alla letteratura colta e ai repertori popolari, Massimiliano Venturi porta in scena un programma sempre nuovo e differente di sketch e situazioni, debitamente rivisitate e attualizzate, calando lo spettatore in un’atmosfera senza tempo, con divertimento assicurato per il pubblico di ogni età.

Alle 21:15 in scena la compagnia Lagrù Ragazzi con “Storie nell’armadio”. Due attori, spaventati ma curiosi, si avvicinano a uno strano armadio comparso all’improvviso, chiedendosi cosa ci sarà dentro: vecchi costumi teatrali? Polverose parrucche? E cosa si nasconde nell’armadio di ogni bambino? Mostri, streghe, marmocchi dispettosi, draghi, principi, fate? A causa di un lupo alquanto dispettoso, i protagonisti sono costretti ad aiutare le misteriose creature che si nascondono nell’armadio e magicamente prendono vita, in un esilarante carosello di storie vecchie e nuove che tentano di spaventare, ma fanno solo divertire. Occhio al gran finale con un’esaltante battaglia di cuscini tra gli spettatori. Attraverso il racconto di fiabe tradizionali e di storie moderne, lo spettacolo esorcizza la paura e fa tremare ma dalle risate.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La giornata di sabato 8 luglio, partirà sempre alle 17:45 con “Pulcinella e il castello misterioso”, un classico del teatro dei burattini messo in scena dalla Compagnia degli Sbuffi di Castellammare di Stabia. Pulcinella Citrullo e il suo inseparabile amico Tore Fasolo raggiungono, dopo un susseguirsi di colpi di scena e una girandola di avvenimenti mozzafiato, il Castello Misterioso dove è stata rinchiusa dal perfido Marchese di Scalezza e dal suo infimo consigliere Ghigo la bella principessa Eloisa, promessa sposa del Principe Lorenzo. Quale spaventoso arcano si cela oltre le mura della dimora del Marchese?

In serata, alle 21:15, spazio alla compagnia perugina Tieffeu – Teatro di figura umbro con “Biancaneve”. Un grande libro fa da cornice alla storia, dove gli scenari si aprono a pop up e danno vita alle ambientazioni e alle figure da tavolo. I personaggi della fiaba rivelano la contrapposizione tra i vizi e le virtù: la Regina che si camuffa in perfida strega per riconquistare il primato della bellezza; Biancaneve, pura d’animo ma non abbastanza forte da resistere alla tentazione di gustare una bella mela; il Principe, stanco della vita e dei convenevoli di corte che si innamora delle virtù di Biancaneve. Con loro i nani del bosco che cercano di aiutare e proteggere la protagonista dalle tentazioni che sono sempre in agguato e a portata di mano.

I biglietti, al costo di 3 euro, possono essere acquistati presso la Biglietteria dei Teatri (piazza Mazzini, Macerata tel. 0733.230735), online su http://www.vivaticket.it o presso la biglietteria di Palazzo Buonaccorsi (aperta il giorno di spettacolo da un’ora prima dell’inizio).

Per informazioni: Biglietteria dei Teatri, Amat (071.2072439).

Il festival I Teatri del Mondo approda a Macerata con la rassegna “Il cortile delle storie”.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×