Geppi Cucciari “Perfetta” al Parenti

342

Sul palco del teatro Franco Parenti dal 23 gennaio al 3 febbraio arriva l’esplosiva Geppi Cucciari in “Perfetta”. Con il suo naturale senso per la battuta e per l’umorismo cinico, Geppi sposa perfettamente i “colori” della penna di un autore come Mattia Torre dando con questo monologo, una straordinaria prova d’attrice. Dopo il successo della serie TV La linea verticale con Valerio Mastandrea, di Boris – il film e della sua trilogia teatrale Migliore, 4 5 6 e Qui e ora portata sul palco del Parenti, Torre affronta con umorismo e profondità il tema del ciclo femminile, un tabù di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. Perfetta è un monologo teatrale che racconta 28 giorni di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno, ma è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e imperfetta. Quattro martedì tutti identici tranne che per gli stati d’animo, le percezioni e le emozioni della protagonista che cambiano rispondendo a quei “cicli” che la nostra civiltà lineare non sembra contemplare. Una radiografia sociale, emotiva e fisica, di ventotto comici e disperati giorni della sua vita. Un monologo nel quale trovano spazio comicità e satira di costume; il racconto specifico di una donna nella quale tutte possono riconoscere le proprie emozioni e fragilità; ma anche e soprattutto un tentativo di consapevolezza e di empowerment femminile.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...